Reeva Steenkamp, la foto su Instagram contro la violenza sulle donne

La modella, uccisa dal fidanzato Oscar Pistorius, ha ricordato Anene Booysen, una ragazza di soli 17 anni, stuprata, mutilata e uccisa lo scorso 2 febbraio.

di Simona Vitale 14 febbraio 2013 20:35

Che si tratti di una banale coincidenza o di un destino beffardo non ci è dato saperlo. Sta di fatto che la splendida modella Reeva Steenkamp, uccisa dal suo fidanzato Oscar Pistorius, era una giovane donna piena di vita e che utilizzava molto sia Twitter che Instagram. Proprio su Instagram, la modella ha postato un’ultima foto che riguardava la violenza sulle donne.

Foto di Instagram di Reeva SteenkampL’immagine era stata pubblicata da Reeva per ricordare Anene Booysen, una ragazza di soli 17 anni, stuprata, mutilata e uccisa lo scorso 2 febbraio in un cantiere di Bredasdorp, in Sudafrica. La foto è stata pubblicata dalla modello il 10 febbraio, scrivendo, tra l’altro:  ”Mi sono svegliata in una casa sicura e felice. Non a tutti  capita. Schieriamoci contro la violenza sessuale in Sudafrica. Rip Anene Booysen”.

Purtroppo non è stato così. Anche Reeva è rimasta vittima della “violenza” del “suo” uomo, il grande atleta paralimpico Pistorius. Se inizialmente aveva preso consistenza l’idea che la modella fosse stata uccisa per errore dal compagno, il quale le avrebbe sparato scambiandola per un ladro che cercava di intrufolarsi nella sua abitazione di Pretoria, in realtà la polizia sudafricana ha fatto poi sapere che la morte della donna è stata determinata da un vero e proprio omicidio. Il Telegraph, tra l’altro, ha anche riportato la notizia secondo cui in casa Pistorius già ci fossero stati episodi di violenza domestica.

56 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti