Razzismo: arresti ed oscuramento di un sito web

La Polizia sta conducendo un'indagine in merito all'odio razziale e all'antisemitismo su Internet: 4 sono le persone già arrestate.

di Elena Arrisico 16 novembre 2012 11:59

All’alba di oggi, la Polizia ha effettuato 4 arresti e 17 perquisizioni, su tutto il territorio nazionale, nell’ambito di un’indagine svolta su Internet in merito all’odio razziale e all’antisemitismo.

Il tutto è stato eseguito dalla DIGOS – acronimo di Divisioni Investigazioni Generali e Operazioni Speciali – di Roma e dal Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni, coordinati del Pool Antiterrorismo della Procura della Repubblica di Roma, diretto dal procuratore Giancarlo Capaldo.

Le perquisizioni hanno avuto luogo in special modo nel nord-est, dove è stato sequestrato del materiale di propaganda nazifascista ed “armi improprie“. I provvedimenti si sono verificati nell’ambito di un procedimento penale circa un’associazione che diffondeva idee sulla superiorità della razza bianca e che incitava all’odio razziale ed etnico: il tutto avveniva su Internet, nella sezione in lingua italiana del forum Stormfront.org. Il forum in questione – in seguito ad un provvedimento richiesto dal pubblico ministero Luca Tescaroli ed emesso dal GIP Stefano Aprile – è in via di oscuramento.

Le 4 ordinanze di custodia cautelare in carcere sono state notificate all’amministratore del sito web, Daniele Scarpino di Milano, a Diego Masi di Frosinone, a Luca Cianfaglia di Teramo e a Mirco Viola di Cantù. Secondo quanto dichiarato dalle autorità, i 4 uomini sono indagati per incitamento all’odio razziale ed antisemitismo.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti