Psicosi apocalisse in Russia, spunta il kit per il 21 dicembre 2012

Kit, scorte di viveri, bunker, corsi gratis e persino viaggi in prima classe per raggiungere posti prenotati fra angeli o demoni il giorno dell'Apocalisse.

di Elena Arrisico 5 dicembre 2012 10:38

La psicosi per una delle più famose interpretazioni sulla profezia dei Maya che parla di “fine del mondo” sta impazzando in Ucraina e in Russia, man mano che ci si avvicina alla fatidica data del 21 dicembre 2012.

In Siberia, molte persone si stanno preparando facendo scorte di cibo, acqua, sale, zucchero, candele e beni di prima necessità; mentre i più ricchi si sono preparati già da molto tempo, facendosi costruire bunker appositi dove si rifugeranno poco prima della fine dei tempi. Invano sono state date rassicurazioni in merito da parte di scienziati e della Protezione Civile:

In base al monitoraggio del comportamento della Terra, possiamo assicurare che il mondo non finirà a dicembre“.

Ha dichiarato la Protezione Civile su un tabloid. Nella città siberiana di Tomsk è reperibile nei negozi persino un kit, ma cosa contiene la valigetta che dovrebbe aiutarci ad affrontare l’Apocalisse? Grano saraceno, scatolette di pesce, candele e fiammiferi, penne e block-notes, corde, saponi, giochi, medicinali ed una bottiglia di vodka; come se non bastasse, inoltre, all’interno si trova una carta di identità da compilare a mano, nel caso in cui si dovesse smagnetizzare quella attuale. Costo? 890 rubli – cioè circa 20 euro – che hanno già speso circa 1000 persone soltanto la scorsa settimana.

È un gioco, ma i dirigenti locali vogliono proibire la vendita dei kit perché contengono vodka e medicinali, cosa che richiede uno speciale permesso“.

Ha dichiarato Iuliana Shegoliova, direttrice della società che li produce. A Sinferopoli, poi – in Crimea, in Ucraina – esistono anche dei corsi gratis per preparare la gente ad affrontare la fine del mondo ed un tour operator vende persino viaggi per il paradiso a 15 dollari e per l’inferno a 18 dollari, pacchetto che prevede voli in prima classe per il 21 dicembre per raggiungere posti prenotati fra angeli o demoni:

Lo abbiamo fatto per scherzare“.

Ha dichiarato Olga, del tour operator Rever-Tichet.net. Intanto, i deputati della DUMA hanno chiesto ai media, tramite una lettera, di non affrontare l’argomento su giornali e TV per non alimentare l’allarme ingiustificato che si è diffuso fra la popolazione. Idem per i rappresentanti delle tre religioni principali del paese, che hanno invitato i credenti a non credere alla profezia.

Oltre 300 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti