Profilo di un elefante su Marte, la foto della NASA

Il pachiderma immaginario è frutto della pareidolia, che tende a ridurre le immagini disordinate in immagini familiari.

di Simona Vitale 11 aprile 2012 19:42

Un’immagine di Marte mostra quello che sembra effettivamente un elefante gigante, ma trattasi in realtà di un’antica colata lavica. L’immagine appare in una foto ripresa dall’High Resolution Imaging Science Experiment (HiRISE) posto sul Mars Reconnaissance Orbiter della NASA. Ovviamente non si tratta di un disegno, ma di un fenomeno di pareidolia, l’illusione, semi-cosciente, che tende a ricondurre le immagini disordinate in familiari.  Chiaramente visibile, nella foto rilasciata, sono il tronco e l’occhio del pachiderma immaginario. Un altro esempio è l’uomo sulla Luna, una caratteristica geologica sulla superficie lunare che, se vista da qui sulla Terra, sembra vagamente somigliare  un volto umano. Quel che è certo è che, come riferito da Alfred McEwan, professore dell’Università dell’Arizona, un elefante non si sarebbe mai salvato dal flusso velocissimo della lava su Marte.

Ma quello che sembra essere un elefante in una versione ritagliata è il frutto in realtà di una colata lavica su una zona relativamente giovane del Pianeta e chiamata Elysium Planitia. L’agenzia spaziale degli Stati Uniti ha riferito che che la foto è stata scattata con gli strumenti a bordo del Mars Reconnaissance Orbiter STI, in orbita intorno al Pianeta Rosso dal 2006. Secondo i funzionari della NASA, esso ha trasmesso più dati di quelli raccolti da tutte le missioni interplanetarie messe insieme.

Finora, non vi è alcuna prova scientifica dell’esistenza della vita su Marte, ma molti esperti credono che ogni vita passata o presente sul Pianeta Rossa sarebbe probabilmente di natura microbica.

18 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti