Presidenze, arriva l’accordo centrodestra-M5S

Elisabetta Alberti Casellati al Senato e Roberto Fico alla Camera

di fabiana 24 marzo 2018 12:00
presidenze

Dopo la fumata nera di ieri, arriva l’accordo fra il centrodestra e il M5S per la divisione delle presidenze di Camera e Senato.

Al via nell’Aula della Camera la quarta votazione per eleggere il presidente: a partire da questo scrutinio il quorum per fare scattare l’elezione scende alla maggioranza assoluta dei voti e vanno calcolate anche le schede bianche.

Scongiurata la rottura della coalizione, il centrodestra, ha indicato stamane per il Senato il nome di Elisabetta Alberti Casellati, classe 1946, berlusconiana della prima ora ed eletta senatrice per la prima volta nel 1994, attualmente componente del Consiglio Superiore della Magistratura. Il passo indietro di Paolo Romani lascia spazio al nuovo nome che dovrebbe salvare la coalizione di centrodestra. 

Nel M5S, è Riccardo Fraccaro a fare un passo indietro: il centrodestra aveva posto il suo veto e Luigi Di Maio, ha rilanciato il nome di Roberto Fico come candidato presidente della Camera.

Roberto ci rappresenta al meglio, è la storia di questo Movimento. Io non volevo accettare il veto su Fraccaro, ma lui mi ha chiamato e mi ha detto: ‘sono disposto a fare un passo indietro, la presidenza è più importante di qualsiasi cosa. Con lui abbiamo tutti un debito, sarà il miglior ministro dei Rapporti col Parlamento. 

Ha concluso di Maio commentando la candidatura di Fico, classe 1974, laurea in Scienze della comunicazione, rappresentante di spicco dell’ala ortodossa del Movimento e dal 2013 presidente della Commissione di Vigilanza Rai.

Intanto il Pd ha annunciato che voterà per candidati di bandiera, Valeria Fedeli al Senato e Roberto Giachetti alla Camera.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti