Porno amatoriale per combattere YouPorn e il porno online

Ben presto potremmo assistere al tramonto del mondo della pornografia di fronte alla diffusione capillare del porno fatto in casa.

di Simona Vitale 19 settembre 2012 19:12

La pornografia vera e propria potrebbe essere ben presto superata da un sito dove le coppie potranno caricare video nei quali vengono immortalati in eccitati performance erotiche, del tutto spontanee. Per lo meno, questa è la sfida di una società pubblicitaria americana davvero stanca di vedere ragazzi cresciuti dinanzi a siti come YouPorn. L’idea del sito makelovenotporn.com è quella di consentire alle coppie che lo vorranno di condividere i loro momenti di intimità con migliaia di visitatori, il tutto dietro il pagamento di una piccola tassa di 5 dollari. Coloro, invece, che vorranno visualizzare i filmati erotici delle coppie “della porta accanto” potranno farlo dietro il pagamento della stessa cifra.

Come riferisce Cindy Gallop, produttrice del sito, l’obiettivo del sito è quello di mostrare alle persone, soprattutto ai giovanissimi, una forma di erotismo decisamente più reale di quella offerta dal mondo della pornografia e che spesso è molto lontana da quello che realmente accade nelle stanze da letto delle coppie normali. Il sito nasce dall’evoluzione di un forum che è stato lanciato dalla stessa Gallop, nel quale le donne parlavano senza tabù dei loro compagni e della loro vita sessuale-

La Gallop è una società pubblicitaria piuttosto famosa e aveva notato le diverse lamentele di donne più mature che, nel frequentare dei ragazzi più giovani, erano ossessionati da continue richieste sessuali dirette all’emulazione delle acrobazie sessuali che si vedono nei migliori film porno. Pertanto, l’idea del nuovo sito Makelovenotporn mira di conseguenza a contrastare questa sorta di cultura del mondo pornografico che ha influenzato negativamente soprattutto i giovanissimi cresciuti a suon di video porno caricati su siti come YouPorn e simili. Una nuova era dunque sembra aprirsi all’orizzonte, con la possibilità che i grandi “eroi” della pornografia vengano gettati nel dimenticatoio della memoria a fronte dell’emergenza delle coppie della “porta accanto”.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti