“Per non finire come l’Italia”, manifesto shock in Austria

L'ardito manifesto elettorale del partito popolare austriaco rivela il giudizio negativo sull'Italia di Berlusconi.

di Stefania Calabrese 26 aprile 2013 20:11

L’ex premier Silvio Berlusconi alla guida di una Fiat 500 rossa, che si schianta contro un muro. E’ questa la significativa immagine scelta dal partito popolare tirolese Oevp per il proprio manifesto elettorale, associata allo slogan: “Per non finire come l’Italia. Il Tirolo deve restare governabile”.

Domenica infatti il land austriaco è chiamato alle urne e lo spot “Keine italienischen Verhaeltnisse!” potrebbe rappresentare la carta vincente per il partito popolare, uno dei più antichi e conservatori del panorama austriaco. L’impatto del manifesto non è stato comunque accolto da tutti con la medesima ironia: il sindaco di Innsbruck, l’ex popolare Christine Oppitz-Ploerer, lo ha commentato negativamente, paventando una ripercussione sul turismo, essendo la città meta di molti italiani in vacanza.

Anche il socialdemocratico Thomas Pupp si è espresso contro la trovata.

“Per noi tirolesi – ha dichiarato Pupp – l’Italia è sinonimo di vacanze, anche se solo al lago di Garda: vino, gelato, spiaggia, mare, sole, amore”.

Inoltre, ha spiegato l’assessore, il manifesto “diffama anche un monumento culturale del boom economico dell’Italia dopo la seconda guerra mondiale”, l’amatissima Fiat 500.

79 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti