Ocse, le donne italiane lavorano più in casa, mariti lavativi

Mariti italiani lavativi in casa secondo un rapporto Ocse sulla ripartizione dei lavori domestici.

di fabiana 5 marzo 2017 18:00
donne casa, ocse

I mariti italiani? Sono assolutamente lavativi in casa. Mentre le donne dedicano al lavoro in casa, alla cura dei figli e dei parenti, in media 5 ore al giorno, i rispettivi partner collaborano con soli100 minuti al giorno di media.

Questo è quanto emerge da uno studio Ocse che colloca l’Italia al quarto posto in una singolare classifica sulla ripartizione dei lavori domestici e una giusta collaborazione in casa. 

Svezia e Norvegia si collocano al primo posto della classifica con poco più di tre ore per le donne e due e mezza per gli uomini come lavoro svolto in casa mentre la Danimarca registra un lavoro non lavoro in casa di tre ore per gli uomini e di quattro ore per le donne.

La ricerca si è concentrata soprattutto su donne di età compresa fra i 25 e i 44 anni, età nella quale l’impegno in casa diventa maggiore per la presenza di figli piccoli in casa. E in Italia le donne lavorano in casa almeno il doppio degli uomini al di là del loro lavoro fuori casa. E se il lavoro è sbilanciato a sfavore delle donne anche se guadagnano di più, nei Paesi dove l’occupazione femminile è più alta, gli uomini tendono a condividere maggiormente l’impegno in casa come accade in Svezia, Norvegia e Francia.
L’Italia da questo punto di vista è molto arretrata visto che presenta un tasso di occupazione femminile ancora molto basso con un divario importante rispetto alle retribuzioni degli uomini: quel che è certo è che gli uomini italiani sono lavativi in casa e guadagnano più delle donne.

PHOTO CREDITS | THINKSTOCK

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti