Neve a Roma, la metropoli eterna che si ferma

Roma, Città Eterna e metropoli, coperta interamente dalla neve, ha regalato ai suoi abitanti e non, uno spettacolo magico. Monumenti, piazze, strade, già normalmente splendide, rese ancor più affascinanti dal bianco candore della neve.

di Simona Vitale 4 febbraio 2012 16:18

Il fascino della Città eterna è indiscusso. Cuore pulsante di una delle civiltà antiche più importanti della storia, Roma è la città con la più alta concentrazione di beni culturali e architettonici del mondo. Una metropoli enorme; gente che va, gente che viene, traffico impazzito, caos frammisto alla bellezza che solo la Capitale, pregnante d’arte in ogni suo punto, sa offrire. Una bellezza che nel corso delle ore è stata letteralmente stravolta. Il maltempo imperversa su gran parte della penisola; il gelo e la pioggia creano non certo pochi disagi, la neve cade copiosa nella maggior parte del Paese, offrendo agli occhi un magico spettacolo.

Roma bianca, innevata. La neve attutisce i rumori, il caos, le persone rallentano, la bellezza si ferma e si cristallizza. Uno scenario inusuale e alquanto raro. Centinaia di migliaia di romani e di turisti aprendo le tende, hanno potuto osservare la meraviglia di una splendida metropoli completamente bianca. Bambini che giocano felici nella neve cittadina, monumenti completamente sepolti da una coltre di soffice neve bianca. Il Colosseo innevato e circondato da una estesa prateria bianca, sembra quasi ricordare le fredde città del Nord Europa. Ma qui il gelo, il bianco sono accompagnati dal calore del popolo romano, dalla vibrazione scatenata dalla meravigliosa sorpresa che ha felicemente sconvolto grandi e bambini, facendo dimenticare per un attimo polemiche e disagi relativi alla scarsa organizzazione dell’amministrazione, che non sembra aver adeguatamente saputo prevenire l’emergenza maltempo e neve:

Di sicura e affascinante suggestione il bianco candore che ha ricoperto Piazza San Pietro a Città del Vaticano, quasi a rimembrare l’algida bellezza di una nordica città, con particolare attenzione alla splendida Cupola della basilica costruita in soli due anni da Giacomo Della Porta, grazie ai disegni del grande Michelangelo:

La disarmante bellezza della Capitale innevata, ovattata e silenziosa è ancor più palpabile nel cuore della notte, dove il biancore è romanzato dalle luci soffuse che al gelo e al buio regalano un armonioso spettacolo, regalando all’anima dei romani e non, calde emozioni anche sotto lo zero.

17 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti