Morto il capo della polizia Antonio Manganelli

Nato ad Avellino nel 1950, assunse il prestigioso incarico nel 2007. Da due anni combatteva contro il cancro.

di Simona Vitale 20 marzo 2013 13:15

Antonio Manganelli, capo della polizia dal 2007, è morto questa mattina. Nato ad Avellino l’8 dicembre 1950, Manganelli era ricoverato da tre settimane nel reparto di rianimazione dell’ospedale San Giovanni di Roma. Le sue condizioni si sono improvvisamente aggravate nella giornata di ieri. Lo scorso 24 febbraio era stato ricoverato d’urgenza per l’asportazione di un edema cerebrale, operazione eseguita dall’equipe neurochirurgica guidata dal dottor Claudio Fiore.

Da due anni combatteva contro il cancro. Nel corso dell’intervento era era insorta un’infezione di natura respiratoria e per questo Manganelli era stato ricoverato poi nel reparto di rianimazione.

Lo ricordiamo con una frase che era solito pronunciare come se fosse sacra: ‘‘C’è più sicurezza insieme. Si lavora con i giovani e i cittadini, il saldo del mattinale è sempre attivo”.

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti