Moglie di Emilio Fede: “Non mi separo, ma volevo chiedere i danni”

di Simona Vitale 11 ottobre 2011 18:33

Diana De Feo, senatrice del Pdl e moglie di Emilio Fede, in un’intervista ad A, dichiara di non aver mai pensato a separarsi dal marito ma di chiedere i danni per lesione  dell’immagine.

Sicuramente la vicenda del caso Ruby ha avuto i suoi strascichi. Tanta è stata la rabbia della De Feo quando sui giornali sono apparse le notizie dell’ incontro di Fede e della ragazza marocchina nel 2009, nonchè del reato di induzione alla prostituzione.

“Ho pensato di andare dall’avvocato e chiedere la separazione, ma essendo una senatrice ho pensato di chiedere i danni legati alla lesione della mia immagine, legata alla storia dell’arte e non voglio appannarla” dichiara la signora Fede.

La senatrice ha rivelato di essere andata dal marito e di avergli detto di volere tanti soldi. Lui le avrebbe risposto che i conti sono in comune e che quindi può prendere ciò che vuole. Ma la signora Fede ha poi ricordato che sono cose molto più importanti i viaggi fatti insieme, i figli, il crescere i nipoti a fronte dei soldi.

Per quanto riguarda il processo, la signora De Feo si dichiara ottimista e fiduciosa nei confronti del marito, che reputa un ottimo cronista che ha svolto personalmente le indagini e le ricerche.

Una piccola curiosità. Pare che la moglie di Fede non guardi il tg4 .” Quando sono a Roma guardo La7, quando sono a Napoli, per ragioni di decoder, guardo Rai 1″.

44 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti