Meteo, stop al caldo estivo dal 26 aprile

Atteso un indebolimento dell’alta pressione e il ritorno all’instabilità e alla temperature nella media stagionale

di fabiana 22 aprile 2018 16:00

Temperature anche più alte della media stagionale, bel tempo e primi caldi di stagione: come promesso, l’anticiclone europeo Apollo ha portato finalmente la primavera sul’Italia con sole e temperature degne dell’inizio di giugno soprattutto al Centro Nord dove si registrano punte anche di 27-29°C come confermano i meteorologi di 3bmeteo.com.

Ma le cose sono destinare a cambiare visto che il quadro metereologico sembra essere ben più dinamico: per la giornata di lunedì è atteso qualche temporale o acquazzone sparso su Alpi e Prealpi, soprattutto centro-orientali, e sull’alto Triveneto. Il beltempo, grazie alla presenza dell’anticiclone, durerà fino alla giornata di giovedì 26 aprile anche se poi nei giorni successivi l’alta pressione dovrebbe cominciare a indebolirsi, favorendo il ritorno di qualche rovescio o temporale soprattutto nelle zone del Nord Italia e parzialmente anche al Centro. A registrare le temperature più alte, le regioni settentrionali e alcune zone del Sud: si sono toccati 27 gradi a Milano, Padova, Firenze, Trieste, Torino e Siracusa-

Le temperature ritorneranno nella media stagionale abbassandosi anche se di fatto, aprile è il mese primaverile che si è scaldato di più nel corso degli ultimi anni. Le temperature di questi giorni confermano la tendenza di una primavera sempre più dinamica. Per quanto riguarda invece il Ponte del 1 Maggio, potrebbe presto tornare una certa variabilità tipica della stagione nonostante parte degli italiani abbiano già deciso di mettersi in viaggio.

Al Nord potrebbe tornare le piogge, ma alternate a giornate di sole e con temperature prettamente nella norma, lontano dagli eccessi di caldo registrati in questi giorni anche se si tratta in effetti di un quadro estremamente dinamico e tutto da seguire nel corso dei prossimi giorni.

photo credits | instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti