Mancia all’estero, quanto lasciare

Come comportarsi al ristorante all’estero: quanta mancia lasciare?

di fabiana 6 luglio 2017 9:00
mancia, estero, ristorante

Paese che vai, usanza che trovi: quanto lasciare di mancia al ristorante? In ogni paese esistono delle regole più o meno precise da seguire, regole che Good Housekeeping Institute ha cercato di chiarire per evitare qualche momento imbarazzante al momento dell’arrivo del conto.

Stati Uniti: la mancia è obbligatoria e varia tra il 15 e il 25% anche perché buona parte dello stipendio dei camerieri dipende proprio dalle mance dei clienti. 

Giappone e Cina: non esiste una vera e propria cultura della mancia, al ristorante, al bar o dopo un viaggio in taxi tanto che se provate a offrire dei soldi al cameriere, lui potrebbe anche offendersi.

Spagna: nei ristoranti più economici non viene prevista la mancia al contrario dei ristoranti di livello medio alto che prevede di lasciare una cifra compresa fra il 5 e il 10%  del conto.

Francia: il servizio è compreso nel conto, ma viene gradita una mancia di 2 euro e se siete particolarmente soddisfatti del servizio, potrete aggiungere il 15% del conto.

Germania: lasciare la mancia non è obbligatorio, ma a discrezione del cliente. Se volete potrete arrotondare il conto aggiungendo il 10% della cifra.

Svezia: il servizio è compreso nel conto e la mancia non viene richiesta, ma potrete sempre lasciare qualche moneta extra.

Inghilterra: il servizio potrebbe essere compreso nel conto, ma se è escluso potrete lasciare un po’ di contante da dividere per i lavorati pari al 10%).

Australia: i camerieri si aspettano che lasciate loro una mancia pari al 15% del conto.

Brasile: in alcuni ristoranti è inclusa, quando non lo è potrete provvedere con una cifra pari al 10% circa del conto.

Paesi del Sud Est asiatico: nella maggior parte dei paesi non è prevista, ma è bene apprezzata.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti