Maltempo, frane e allagamenti in Toscana. Allerta a Massa e Carrara

Decine di evacuati nelle due province. Diverse le strade statali e provinciali chiuse in alcuni tratti. Esondato un affluente del Magra.

di Simona Vitale 11 novembre 2012 11:32

Le piogge intense hanno provocato frane, allagamenti e smottamenti in Toscana dove diverse sono state le auto che sono rimaste bloccate nelle strade che si sono trasformate in veri e propri torrenti. Molti i Vigili del Fuoco impegnati nelle operazioni di soccorso. Angelo Zubbani, sindaco di Carrara, ha attivato il sistema di allarme telefonico e ha invitato i suoi concittadini a non uscire dalle case e salire ai piani più alti delle abitazioni. Quest’ultimo ha dichiarato:

Stiamo curando le ferite della notte. Non abbiamo danni gravi alle persone ma una situazione difficile sul territorio per frane e allagamenti. Alle sei di questa mattina ho mandato un secondo allarme telefonico alle persone che abitano in una zona periferica della città in un tratto vicino al torrente Carrione. Abbiamo molti allagamenti anche nella zona della campagna carrarina e sta arrivando una squadra Vab da Firenze e alcune idrovore.

Decine di persone sono state evacuate nelle province sia di Massa che di Carrara. Una 50ina di evacuati solo a Marina di Massa. L’esondazione del torrente Ricortola, insieme ai 250 millimetri di pioggia caduta in sol quattro ore, dalle 23 alle tre di stamani, ha causato allagamenti fino ad un metro e mezzo.

La strada statale Aurelia per moli tratti è stata impercorribile, così come sono stati chiusi diversi sottopassaggi. Crolli si sono verificati ad un ponte, travolto dal torrente Aulella in piena, in località Serricciola, una frazione di Aulla, cittadina colpita dall’alluvione dello scorso anno e che ora si è vista rovinare le condutture del gas.

Un affluente del Magra è esondato in diversi punti, mentre un ponte è crollato in località Serricciolo. Si sono verificati smottamenti e frane tanto, tanto da dover chiudere una strada provinciale. Il fiume Vara e il Gravegnola sono in piena, ma gli argini per il momento hanno retto. Pertanto non si segnalano danni o pericoli per cose o persone.

27 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti