Leonardo.it
IsayBlog

Maltempo, 5 morti e 8 dispersi in Liguria e Toscana

Maltempo assassino in Liguria e Toscana. Morti e dispersi. Piogge e temporali sono previsti nelle prossime ore in Veneto e Friuli, per poi spostarsi al Centro-Sud.

di Simona Vitale 26 ottobre 2011 10:05
A dark sky is reflected in a traffic mir

Cinque persone sono morte e otto risultano attualmente disperse a seguito dell’ondata di maltempo imperversata nelle scorse ore in Toscana e Liguria. Le zone maggiormente colpite sono quelle del Levante ligure, in provincia di La Spezia, e della Lunigiana, in provincia di Massa Carrara, dov’è stato ritrovato il cadavere di una donna.

Le notizie sono state riferite dalla Protezione Civile che anche per oggi ha rilasciato un bollettino di condizioni metereologiche avverse, imperversanti soprattutto in Veneto e Friuli, estendendosi poi domani anche alle regioni centro-meridionali. La Protezione Civile fa altresì sapere che per il momento è difficile prestare soccorso alle zone colpite dal maltempo a causa delle interruzioni del sistema viario e ferroviario.  Analogo isolamento di queste zone per quanto riguarda le comunicazioni. A causa del crollo dei ponti radio non c’è funzionamento nè della telefonia fissa nè di quella mobile.

Tre persone sono state ritrovate senza vita a Borghetto Vara, nello Spezzino, dove a salvarsi è stata solo una ragazza estratta viva dalle macerie, dopo che la forza devastante della natura ha letteralmente spazzato via case e strade. Ritrovati, invece, vivi i due turisti stranieri dispersi a Vernazza, sempre in provincia di La Spezia. Restano isolate alcune frazioni dell’entroterra e due delle Cinque Terre.Altri due cadaveri, invece, sono state rinvenute ad Aula, Massa Carrara. Di queste due, uno sarebbe un uomo ritrovato in uno scantinato, nel quale, probabilmente, si trovava per recuperare qualcosa.  “Quello che è successo in pochi minuti è allucinante” queste le parole dei responsabili della Protezione Civile regionale della Toscana intervenuti ad Aula, una delle zone maggiormente colpite, dove più di 50 famiglie sono state evacuate, trovando rifugio nel Palasport della città.

La Protezione Civile invita oggi la popolazione a tenersi lontana da corsi d’acqua, ponti, passerelle, zone allagate e di non mettersi in viaggio, se non è strettamente necessario. Nel frattempo nelle zone colpite si scava per cercare di ritrovare le persone che attualmente risultano ancora disperse. Ulteriori aggiornamenti nelle prossime ore.

15 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti