L’Urlo di Munch venduto a 120 milioni di dollari, è record

“L’Urlo” venne realizzato da Munch in quattro versioni, quella venduta ieri era del 1895, l’unica ancora in mano a un privato ed ora anche la più costosa.

di Enzo Mauri 3 maggio 2012 11:35

Probabilmente Edvard Munch quando era in vita, mai avrebbe potuto immaginare che una sua opera sarebbe stata valutata la bellezza di 119, 9 milioni di dollari. A tanto è stato venduto “L’Urlo” il quadro più famoso dell’artista norvegese che da oggi è anche quello più costoso mai aggiudicato durante un’asta pubblica.

Per assegnare al miglior offerente il prezioso dipinto la famosa Casa d’aste Sotheby’s nella sua sede di New York non ci ha impiegato molto, appena 12 minuti, in cui i sette potenziali acquirenti si sono sfidati con rilanci di 10 milioni al minuto, partendo da una base d’asta di 80 milioni.

 
“L’Urlo” venne realizzato da Munch in quattro versioni, quella venduta ieri era del 1895, l’unica ancora in mano a un privato il norvegese Petter Olsen il cui papà era amico e sostenitore di Munch. Con suoi 120 milioni di dollari ha superato ”Nudo, foglie verdi e busto” di Picasso, venduto nel 2010 per 106,5 milioni.

3 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: asta · record
Commenti