L’uomo che rapina una banca e dopo si masturba in pubblico

La vicenda ha avuto luogo a Seattle tra il 31 dicembre e Capodanno. Il soggetto è stato preso in custodia dalla polizia grazie ad un "colpo di fortuna".

di Simona Vitale 7 gennaio 2013 1:29

Un uomo sospettato di aver rapinato una banca è stato catturato il giorno seguente, quando è stato sorpreso a masturbarsi in pubblico, secondo un comunicato del Dipartimento di polizia di Seattle. La vigilia di Capodanno intorno alle 5 del pomeriggio, un uomo è entrato in una banca di Seattle e ha consegnato al cassiere un biglietto chiedendo dei soldi e affermando di avere una bomba. Il cassiere non ha potuto fare altro che dargli i soldi, di modo che il ladro si è poi dato alla fuga.

Intorno alle 12:30 di Capodanno, la polizia ha ricevuto una denuncia riguardante un uomo che si stava masturbando mentre si trovava vicino all’ingresso di una concessionaria di auto. In quello che il comunicato stampa definisce un “colpo di fortuna“, gli agenti hanno  notato che il masturbatore era sospettosamente simile all’uomo sospettato di essere l’autore della rapina in banca. Il soggetto in questione, il cui nome non è stato rilasciato, avrebbe detto ai funzionari che in realtà non stava “giocando con se stesso”, ma semplicemente stava cercando di nascondere dei soldi nei pantaloni. La sua storia, abbinata con i soldi che gli agenti hanno trovato nascosti nelle tasche e nelle scarpe, hanno però permesso anche di operare dei confronti con le immagini di sorveglianza della rapina in banca.

Il sospetto è stato preso in consegna dalla polizia per le indagini relative alla rapina in banca.

Oltre 200 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti