Lu Zhenghai, l’uomo che ricrea l’Arca di Noè per l’apocalisse Maya

Son ben 160mila i dollari che Lu ha già speso per la realizzazione della sua "imbarcazione", messa a disposizione di coloro che vorranno salvarsi.

di Simona Vitale 28 novembre 2012 8:57

Preoccupato per l’ormai imminente Apocalisse Maya che, com’è arcinoto a tutti, dovrebbe avere luogo il 21 dicembre 2012, un uomo in Cina ha raccontato di aver speso i suoi risparmi di una vita per la costruzione della propria “Arca di Noè“. Secondo quanto riportato da Chinese News Service, Lu Zhenghai, dalla Regione autonoma dello Xinjiang Uyghur nel nord-ovest della Cina, ha già speso circa 160 mila dollari per la costruzione dell’arca. La nave, progettata da Lu stesso, misura circa 65 metri di lunghezza e una volta completata, peserà circa 80 tonnellate, afferma il rapporto.

Lu ha raccontato di aver iniziato a costruire la sua cosiddetta arca nel 2010 per paura che un imminente diluvio, nel “giorno del giudizio”, avrebbe minacciato la sua sopravvivenza e quella della sua famiglia. “Ho paura che quando la fine del mondo arriverà nel 2012, le acque di inondazione distruggeranno la mia casa”, Lu ha ha raccontato al Chinese News Service.

“Così ho preso tutti i miei risparmi e investito nella costruzione di questa barca”, ha continuato. “Quando arriverà il momento, tutti potranno rifugiarsi al suo interno”. Il sito web dell’agenzia cinese di notizie FMN ha raccontato che l’arca di Lu è stata costruita con 10 tonnellate di legname e 60 tonnellate di acciaio. A causa della mancanza di fondi, tuttavia, deve essere ancora completato. Come osserva il Daily Mail, gli esperti hanno a lungo cercato di convincere la gente che la cosiddetta apocalisse Maya, prevista per il prossimo 21 dicembre, non si verificherà. Eppure, Lu non è solo nella sua lotta per la sopravvivenza.

Nel mese di agosto, il New York Daily News ha riferito che un altro uomo cinese aveva trascorso ben due anni a creare la propria “Arca di Noè”, sotto forma di una robusta palla galleggiante gialla. Se l’Apocalisse, invece, non si verificherà, tuttavia, Lu ha ancora un sacco di progetti per la sua barca. Secondo FMN, l’uomo ha, infatti, detto che spera che il peschereccio possa essere utilizzato dai i turisti che vorranno procedere a visite guidate. Ha anche detto che la barca potrebbe essere utilizzata come un traghetto. Non ci resta che verificare, in fondo manca poco.

Oltre 600 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti