L’ex di lui si presenta al matrimonio, cerimonia finisce in rissa

La vicenda, al limite tra l'assurdo e il drammatico, è accaduta a Palermo davanti ai cancelli di Villa Trabia. La cerimonia è stata poi annullata.

di Simona Vitale 22 settembre 2012 12:52

Un giorno che sarà ricordato per sempre. Doveva essere quello più bello per due giovani pronti ad unirsi in matrimonio, ma in realtà si è trasformato in una vera e propria rissa. La bizzarra vicenda, al limite tra il divertente e il drammatico, si è consumata a Palermo davanti ai cancelli di Villa Trabia. Come raccontato da Il Giornale di Sicilia, a scatenare l’inferno è stata la presenza in Chiesa di un’ospite prevedibilmente non gradita alla futura sposa. Ovvero l’ex fidanzata del suo futuro marito, invitata dalla cognata.

Da lì si sono infiammati gli animi con la sposa che ha iniziato a inveire e scaraventarsi contro invitati, la cognata e la ex del fidanzato. Una scena quindi davvero drammatica per amici e famiglie dei due fidanzati, ma che ha lasciato divertiti i curiosi che si sono affacciati ad assistere alla scena. Testimoni involontari delle nozze poi andate in fumo sono stati i ragazzi che affollavano la biblioteca e il personale comunale di Villa Trabia. Lo sposo ha tentato inutilmente di sedare gli animi, ma nulla è rimasto da fare se non annullare il matrimonio.

Una testimone ha riferito: “La sposa era abbastanza corpulenta, con un lungo abito dorato e ad un certo punto ha iniziato a dare ‘colpi di fiori’ in testa alla cognata. Poi il marito si è tolto giacca e cravatta e con la camicia aperta si è tuffato nella mischia che si era creata. Al grido di ‘ca ci sugnu io’“. Coloro che, invece, abitano nei pressi della Villa hanno riferito, come Giusy: “Ho sentito degli schiamazzi e mi sono affacciata. C’era molta confusione all’inizio, poi gli invitati si sono dileguati e il matrimonio non si è fatto più. Lo sposo se n’è andato per i fatti suoi, la sposa invece è rimasta per un po’ seduta su dei gradini”.

Oltre 300 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti