Le professioni più richieste: il responsabile della logistica. Il caso Amazon

Al giorno d’oggi molte professioni sono cambiate ed è mutato anche il modo con il quale queste vengono percepite dalla popolazione.

di Mario Vitelli 30 novembre 2017 12:11

Infatti, uno dei casi più eclatanti è stato sicuramente costituito dal mestiere di chi si occupi della logistica.

Il responsabile della logistica, infatti, è una delle posizioni più ambite, e anche richieste, soprattutto a livello delle grandi aziende, come accade per Amazon, che continua ad espandersi anche nel nostro territorio nazionale aprendo molti nuovi magazzini.

In questo caso, se non esistessero i responsabili della logistica non sarebbe possibile per la famosa azienda distribuire in modo così efficiente tutti i suoi prodotti.

Cosa fa un responsabile della logistica

Sicuramente tanti sapranno già di che cosa si occupi un responsabile della logistica, ma per chi non sia ancora sicuro della definizione dei suoi compiti sarà utile indicarli nuovamente.

Il responsabile logistico si occupa di organizzare lo stoccaggio, lo smistamento e la successiva movimentazione delle merci che saranno presenti in magazzino. Si occuperà, inoltre, di programmare le consegne al cliente e i successivi acquisti, avendo continui contatti con l’esterno.

Per questo, per aziende come Amazon che si vantano della grande rapidità ed efficienza nelle loro consegne, il responsabile logistico è una figura fondamentale, e nel mondo del lavoro tale posizione è sempre più proposta e richiesta anche da molte altre aziende.

Come si diventa responsabile della logistica?

Proprio in relazione alla volontà di lavorare nel settore della distribuzione, tante persone si chiedono come sia possibile diventare responsabile logistico, e se esista anche un percorso di studi che possa essere seguito a riguardo.

In tanti settori, soprattutto quelli maggiormente specifici, il titolo di studio che viene richiesto per lo svolgimento di questa mansione, che vede alte responsabilità e anche la necessità di acquisire strumenti di coordinamento specifici, è quello di ingegnere Gestionale.

Come indica il suo stesso nome, l’ingegnere gestionale imparerà a coordinare l’ambiente della distribuzione, ad avere continui contatti con l’esterno e anche ad anticipare quelle che saranno le esigenze di fornitori e clienti finali.

Tuttavia, in tanti casi non sarà semplice per gli studenti seguire le lezioni di un ordinario corso di laurea, che si svolga in aula e che preveda ore di formazione per tutta la settimana. Anche i costi di un corso di questo tipo possono essere proibitivi per tanti, mentre altre persone possono semplicemente non avere tempo, magari per il fatto di stare già lavorando.

Esistono, però, strumenti grazie ai quali è attualmente possibile consentire a tutti di acquisire una laurea, come accade per i corsi di laurea online in ingegneria Gestionale.

In questo caso, non sarà necessario recarsi all’università per frequentare le lezioni: lo studente potrà accedere alla piattaforma di e-learning mediante la quale, con filmati, altro materiale multimediale e anche testi che gli verranno inviati, potrà preparare gli esami e conseguire il suo titolo di studio.

Questa è un’ottima opportunità per tutti coloro che, per esigenze di tempo oppure economiche, non riescano a seguire un corso di laurea tradizionale, costituito dalle classiche lezioni.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti