Le 5 sentenze di condanna più bizzarre di sempre

di Simona Vitale 9 ottobre 2013 11:05

Da una donna che è stata condannata a leggere la Bibbia all’uomo costretto ad ascoltare per ore la musica classica, ecco alcune delle sentenze più bizzarre che siano mai state emesse da un giudice.

Scopriamole insieme grazie a Oddee.com.

1. La donna condannata a trascorrere 5 Natali in carcere

Un giudice in Ohio ha ordinato che una donna di nome Betina Young, condannata per truffa di patenti di guida che ha coinvolto diversi immigrati clandestini, passi i prossimi cinque Natali in carcere. Dunque solo per i tre giorni o giù di lì che circondano il 25 dicembre, per i prossimi cinque anni, la donna sarà in libertà vigilata, mentre i restanti giorni dell’anno sarà libera.

Tuttavia, proprio perché in libertà vigilata, non le mancherà la cena di Natale. Qualora però dovesse violare tale periodo di detenzione dovrà affrontare 15 anni di reclusione. L’ufficiale giudiziario del giudice Holbrook, David Petikas, sostiene che la libertà vigilata darà alla donna un’idea di come sarebbe la vita in carcere, invitandola così ad abbandonare il crimine per sempre.

2. L’uomo condannato a scrivere un saggio sul linciaggio dopo aver attaccato un adolescente nero

In un’inusuale sentenza del tribunale, il giudice James Linn della Cook County ha commutato in compiti a casa una sentenza di condanna alla libertà vigilata. A Mattew Herrmann fu ordinato di ricercare e spiegare la storia del linciaggio in America. Herrmann si dichiarò colpevole di percosse dopo che lui e due amici misero un cappio intorno al collo di un adolescente afro-americano.

L’assegnazione delsaggio non è stata l’unica condizione insolita della sentenza. Lin ha anche ordinato a Hermann di partecipare ad un “cerchio della Pace” con la vittima, la sua famiglia, il clero e diversi consulenti scolastici.

L’aggressione, avvenuta nel dicembre 2011 ha attirato una grande attenzione dei media e ha portato Mattew Herrmann essere considerato come un adulto per aver commesso un crimine di odio, ritenuto illegittimo.

3. Il musicista rap condannato ad ascoltare 20 ore di musica classica

Andrew Vactor era stato condannato a pagare una multa di 150 dollari per aver ascoltato musica rap a voce troppo alta dallo stereo della sua auto nello scorso mese di luglio. Tuttavia, un giudice ha proposto di ridurre quella multa a 35 dollari se Vactor avesse trascorso 20 ore ad ascoltare musica classica di Bach, Beethoven e Chopin.

Questo perché il giudice Susan Fornof-Lippencott della Champaign County Municipal Court voleva sapere da Vactor come ci si sente ad ascoltare musica che non piace. Il 24enne ha però resistito solo 15 minuti.

4. Il 17enne condannato ad assistere per 10 anni alle funzioni religiose in chiesa

Un giovane di 17 anni dell’Oklahoma è stato riconosciuto colpevole di omicidio di primo grado dopo un incidente automobilistico che ha finito per uccidere uno dei suoi amici. Il ragazzo guidava in stato di ebbrezza. Invece di essere rinchiuso in carcere, il giudice ha condannato Tyler Alred ad assistere alle funzioni religiose per un decennio.

Ad emettere la strana sentenza è stato il giudice Mike Norman che gli ha inflitto una sentenza diversa per ben 10 anni. Per rimanere fuori dalla prigione, Alred deve frequentare la scuola superiore, quindi poi la scuola di saldatura, non prendere droghe, alcool, non assumere nicotina per un anno e assistere alle funzioni religiose per 10 anni.

5. La donna condannata a leggere la Bibbia dopo aver guidato in stato di ebbrezza

In un’insolita sentenza, un giudice della Carolina del Sud ha recentemente ordinato a una donna di leggere il libro veterotestamentario di Giobbe e di scrivere una sintesi, come parte della sua pena dopo la condanna.

Oltre alla sua penitenza biblica, Tolley è stata condannata dal giudice Michael Nettles a otto anni di carcere e cinque anni di libertà vigilata.

Nel novembre del 2011, Tolley ha gravemente ferito due persone mentre guidava ubriaca sulla corsia sbagliata della strada. Il suo livello di alcool nel sangue era di ben quattro volte superiore al limite legale.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti