Le 5 ragioni più ridicole per cui gli studenti sono stati espulsi

Una serie di motivi, decisamente discutibili, che hanno portato alcuni giovani studenti ad essere cacciati dalle rispettive scuole.

di Simona Vitale 6 giugno 2013 17:08

Si dice che la conoscenza sia il vero potere. Sicuramente una buona educazione può aprire la mente a possibilità illimitate e aiutarti a raggiungere il tuo vero potenziale. I

In ogni luogo, dunque, il diritto ad un’istruzione di qualità dovrebbe essere garantito a tutti e solo in circostanze estreme dovrebbe essere essere negato o tolto ad uno studente.

Cracked.com, invece, ci dice quali sono le ragioni più ridicole, che hanno spinto dirigenti scolastici ad espellere degli studenti.

1. Stupro

Stupro

Essere espulsi da scuola perché si è stati stuprati? Si può. Questo è quello che è accaduto ad una ragazza nel 2009, violentata per ben due volte da un suo compagno di studi. La dirigenza della scuola, compreso il preside ed un consigliere, non solo non ha creduto alla giovane studentessa, ma l’hanno anche costretta a scrivere una lettera di scuse al ragazzo che ha dovuto addirittura consegnargli di persona. Sottoposta a continui interrogatori, la giovane ha poi ritrattato la sua versione dei fatti. La conseguenza per la sua bugia è stata l’espulsione da scuola per un anno.

Una volta trascorso tale arco di tempo, la ragazza è tornata nell’istituto dove è stata nuovamente violentata. I medici, stavolta, hanno però accertato lo stupro ed anche la prova del DNA ha dimostrato la veridicità della storia raccontata dalla giovane sull’identità del suo aggressore. La famiglia della ragazza ha citato in giudizio la scuola e, quasi un anno dopo, il caso è stato risolto. La scuola ha dovuto risarcire la famiglia della studentessa con 185mila dollari.

56 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti