L’apocalisse zombie impazza sul web, ecco i casi degli ultimi giorni

Ecco un riepilogo dei recenti casi di cannibalismo che si stanno registrando nel mondo, negli ultimi giorni.

di Elena Arrisico 1 giugno 2012 17:28

Potrebbe sembrare una stagione del telefilm The Walking Dead, invece è la realtà. Negli ultimi giorni, in tutto il mondo, inspiegabilmente, impazzano i casi di cannibalismo e non solo. Omicidi e tentati suicidi, a dir poco, sconcertanti. Riassumiamo gli spaventosi casi avvenuti negli ultimi giorni.

Il primo caso risale ai primi di maggio, quando un pregiudicato di nome Zhang Yongming – 56 anni – è stato arrestato dalla polizia cinese, perché accusato di aver ucciso una dozzina di adolescenti in Cina e di essersi nutrito della loro carne tagliata a pezzi. Non contento, l’uomo ha venduto la carne umana al mercato locale. Yongming era già stato in carcere per 18 anni, a causa dell’omicidio di una persona il cui corpo era stato rinvenuto smembrato. A casa dell’uomo, sono stati rinvenuti dei bulbi di occhi umani conservati sotto alcool e pezzi di carne appesi ad asciugare.

Negli USA, a Miami in Florida, la polizia ha ucciso un uomo che, nei pressi di un sottopassaggio di un’autostrada, era intento a divorare la faccia della sua vittima. Assassino e vittima erano entrambi nudi, mentre la vittima era ormai sfigurata. Un video di sorveglianza ha ripreso la raccapricciante scena, che vede come protagonisti il cannibale Rudy Eugene – 31 anni – con la sua vittima, Ronald Poppo di 65 anni. Eugene è stato ucciso da un ufficiale della polizia di Miami. Il video di sorveglianza ha aiutato a ricostruire la vicenda, mentre foto orribili circolano sul web e mostrano come parte del volto di Poppo sia stata strappata via. Sembra che Eugene sia sceso dalla sua automobile e che abbia iniziato a camminare lungo l’autostrada, gettando i suoi vestiti per terra. Un testimone ha dichiarato di aver visto l’uomo “ringhiare con pezzi di carne in bocca” e che, nonostante gli avvertimenti della polizia, quest’ultimo continuasse a divorare la faccia di Poppo: “Il ragazzo era come uno zombie, con il sangue che colava, è stato spaventoso. La cosa più simile a questo che abbia mai visto? The Walking Dead“. La polizia ipotizza che l’attacco del cannibale sia stato causato da psicosi indotta da farmaci, i risultati dei rapporti tossicologici saranno resi noti tra qualche settimana.

Sempre negli USA – questa volta nel Maryland – uno studente di 21 anni, Alexander Kinyua, ha confessato alla polizia di aver ucciso un suo compagno di stanza, di averlo fatto a pezzi e di aver divorato il suo cuore e parte del suo cervello. Le mani e la testa di Kujoe Bonsfo Agyei-Kodie – cittadino 37enne del Ghana – sono state trovate nella casa della famiglia dell’assassino.

L’ultimo caso è quello avvenuto nel New Jersey e che vede protagonista un uomo di 43 anni, Wayne Carter. L’uomo si è pugnalato ripetutamente davanti alla polizia, lanciando addosso agli agenti la sua pelle ed il suo intestino. Carter stesso ha chiamato la polizia, domenica scorsa intorno alle 22:00, avvisando che stava per farsi del male. Le autorità hanno, quindi, fatto irruzione nella sua casa, dove hanno trovato l’uomo che si stava infliggendo circa 50 pugnalate. Quando la polizia ha tentato di avvicinarsi per fermarlo, l’uomo ha iniziato a lanciare addosso ai poliziotti pezzi della sua pelle e parti del suo intestino. Gli agenti hanno poi chiamato la squadra SWAT Bergen County, che ha portato Carter d’urgenza in ospedale, dove adesso è ricoverato in terapia intensiva. Anche in questo caso, si attendono i risultati dei test e si pensa all’uso di droghe o ad una malattia mentale, che possa aver causato la strana – per così dire – reazione dell’uomo.

Intanto, su Twitter, impazzano i tweet su queste ultime vicende: “Se ci fosse un’apocalisse zombie, tutto ciò che mi servirebbe sarebbe del latte alla fragola ed un Kalashnikov“, “Prima un mangiatore di facce, adesso un mangiatore di cuori e cervelli, l’apocalisse dei zombie è iniziata“, “Due attacchi di zombie negli USA nelle ultime 72 ore. Dove sarà il prossimo?“. Una vera e propria apocalisse zombie che si spera, però, sia conclusa.

Oltre 1500 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti