La Disney deve pagare $319 milioni a “Chi vuol esser milionario”

Celador International, con sede a Londra, ha ceduto i diritti della trasmissione negli Usa all'emittente Disney Abc nel 1999.

di Simona Vitale 7 dicembre 2012 11:22

Una corte d’appello federale lunedì ha confermato un verdetto che stabilisce il pagamento di una somma pari a 319.000.000 di dollari nei confronti del gioco televisivo a premi “Chi vuol essere milionario” e ha respinto la richiesta di Walt Disney Company per un nuovo processo.Una giuria ha deciso che nel 2010 la Disney ha nascosto i profitti dello show ai suoi creatori, la Celador International con sede a Londra. Ricordiamo che Celador ha ceduto i diritti della trasmissione negli Usa all’emittente Disney Abc nel 1999.

“Sono lieto che giustizia sia stata fatta. Ringrazio la giuria per il tempo speso a considerare questo caso complesso.” ha commentato il presidente di Celador Paul Smith in un comunicato. La Disney non ha commentato la decisione. La sentenza arriva a distanza di più di 2 anni dopo che la giuria aveva deciso in favore di Celador, dopo un lungo processo nel quale sono state ascoltate le testimonianze di diversi dirigenti Disney. L’azienda è stata citata in giudizio nel 2004. La Disney è stata accusata di aver falsificato la contabilità per nascondere i profitti dello show tramite complesse transazioni. Lo show è stato trasmesso negli Stati Uniti da agosto 1999 a maggio 2002 ed è stato un successo enorme per la ABC.

La giuria ha ritenuto che la Disney deve risarcire Celador con 269,2 milioni dollari, e un giudice ha in seguito aggiunto 50 milioni di dollari come interessi alla sentenza. La corte d’appello non ha fatto altro che confermare la sentenza di primo grado.

11 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti