Leonardo.it
IsayBlog

Israeliana sexy in bikini e col fucile, la foto che spopola sul web

Probabilmente la giovane immortalata è una soldatessa che non può staccarsi dalla sua arma.

di Simona Vitale 15 luglio 2012 10:06
Israeliana con fucile sulla spiaggia

Siamo in piena estate e vedere ragazze in bikini sulle spiagge è all’ordine del giorno. Decisamente più raro è vedere sulla spiaggia una ragazza che è al mare con il fucile sulle spalle. Sta pertanto decisamente facendo il giro del web una fotografia scattata sul una spiaggia di Tel Aviv, in cui una ragazza parla con una sua amica. Entrambe sono in bikini. La sola differenza rispetto ad una normale foto che vedremmo su una spiaggia occidentale è che una delle due ragazze ha con sé un’arma. La foto, pubblicata su Internet ha immediatamente fatto il giro del web e solo sui social network è stata visitata da oltre 65 mila persone.

L’immagine sarebbe stata pubblicata su Facebook con il titolo “Only in Israel” e la giovane immortalata sarebbe una soldatessa dell’esercito israeliano. Le donne costituiscono, infatti, quasi un terzo delle forze armate israeliane e il 50% degli ufficiali. Dopo aver compiuto 18 anni, ogni ragazza dello Stato mediorientale deve trascorrere almeno 2 anni nell’esercito.

Inoltre, i regolamenti delle forze dell’ordine israeliane sono ferrei e molto chiari. Se un membro dell’esercito porta fuori dall’esercito un’arma da fuoco deve tenerla sempre vicino a sè. Un utente che ha commentato la foto ormai celebre ha infatti scritto: “Ho prestato anche io servizio nell’esercito israeliano. È possibile che la giovane sia andata in spiaggia non appena è uscita dalla propria base militare. Non volendo passare in armeria per lasciare il fucile aveva il dovere di tenerlo vicino a sé”, mentre un altro ha commentato che sulle spiagge di Tel Avivi d’estate è normale vedere siffatte cose.

Non è però la prima volta che una ragazza appare armata sulla spiaggia. Già nel 2007 il Ministero degli Esteri del paese mediorientale per promuovere il turismo ideò una campagna pubblicitaria nella quale comparivano soldatesse in bikini sulle più famose spiagge israeliane che invitavano i turisti a visitare Israele: “Vogliamo che i cittadini di tutto il mondo vedano Israele attraverso la nostra prospettiva” commentò in quell’occasione Aviv Shiron, vicedirettore della sezione di media e pubbliche relazioni del Ministero degli Esteri.

87 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti