Incendi dolosi a Milano, circolazione ferroviaria verso la normalità

Questa notte quattro centraline elettriche sono state date alle fiamme, causando forti disagi alla circolazione ferroviaria attorno al capoluogo lombardo, sul posto scritte anarco-insurrezionaliste.

di Enzo Mauri 26 marzo 2012 15:07

Si va normalizzando la circolazione ferroviaria attorno a Milano dopo che questa notte quattro incendi dolosi si sono sviluppati sugli impianti elettrici della linea fra Rogoredo e Lambrate. Accanto agli apparecchi elettrici la Polfer ha rinvenuto alcune scritte “No Tav” e “Sole e Baleno vivono” riferita a Edoardo Massari e Maria Soledad Rosas morti suicidi in carcere, i due erano di area anarco-insurrezionalista, il che farebbe pensare ad attentati riconducibili a tale matrice.

Il pronto intervento dei Vigili del Fuoco e dei tecnici di Rfi – riferiscono le Ferrovie dello Stato hanno permesso di contenere i disagi”. “Nelle prime ore di stamani si sono registrati rallentamenti nella corsa dei treni regionali in partenza e in arrivo a Milano. Un regionale Piacenza-Milano è stato cancellato. I tecnici Rfi hanno ripristinato l’efficienza degli impianti sulla direttrice Milano-Bologna, dove tuttavia possono ancora verificarsi ritardi. Permangono rallentamenti sulla direttrice Milano-Genova dove i tecnici sono ancora al lavoro”, hanno precisato le Fs.

Penalizzati soprattutto i convogli provenienti da Genova e Bologna. Questa notte alle 3 gli uomini della Polfer hanno avvistato del fumo uscire dalle centraline elettriche. Sono subito scattate le misure di sicurezza, gli agenti hanno rinvenuto vicino agli impianti elettrici una bottiglia di plastica contenente liquido infiammabile e le scritte insurrezionaliste.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti