Il condannato a morte per furto che piange sulla spalla del boia

I due giovani ladri sono stati smascherati grazie ad un video postato su YouTube nello scorso mese di dicembre.

di Simona Vitale 23 gennaio 2013 10:39

Una foto li immortale mentre stanno si avviano ad essere giustiziati per mezzo di impiccagione. Parliamo del protagonista della storia,   Alireza Mafiha, e di Mohammad Alì Sarvari, condannati a morte. L’accusa, nei loro confronti, è assalto e furto. Giustiziati perché “hanno offeso Dio”.

La foto che mostra i due ragazzi offre una testimonianza molto realistica di quella che è la giustizia in Iran e la sua applicazione. Ciò che rende maggiormente impressionante l’immagine è il pianto di Alireza sulla spalla del suo boia, incappucciato, che sembra quasi consolarlo. L’uomo, con il volto coperto dal passa montagna infatti, risponde appoggiandogli una mano sulla spalla. Questo gesto di umanità ha impressionato e commosso i presenti, nonostante in Iran le impiccagioni siano quasi praticamente all’ordine del giorno.

I due giovani ladri sono stati scoperti grazie ad un video postato su YouTube nello scorso mese di dicembre e che mostrava i ragazzi in azione mentre rubavano. L’esecuzione è avvenuta in piazza il 20 gennaio. L’emblematica foto, invece, è stata scattata da Isna Amir Pourmand dell’agenzia Ap.

28 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti