Ian Jamieson, l’uomo che sposa la donna in punto di morte

A Jean è stato diagnosticato il cancro nel 2011. Sta sopravvivendo contro le aspettative dei medici che avevano previsto la sua morte per il maggio scorso.

di Simona Vitale 3 novembre 2012 2:07

Una donna malata terminale, in lotta contro un tumore al cervello da ormai 18 mesi, ha sposato l’amore della sua vita, all’età di 64 anni. A Jean Jamieson, di Spennymoor, nella contea di Durham, è stato diagnosticato il tumore nel 2011 per il quale le fu dato solo un anno di vita. Secondo le aspettative dei medici, Jean sarebbe dovuta morire lo scorso mese di maggio. Tuttavia, la donna è ancora in vita e ha potuto sposare Ian, anche lui 64enne, il mese scorso.

Le famiglie ed il personale medico si sono riuniti presso l’Ospedale universitario James Cook, a Middlesbrough, per la cerimonia civile dal sapore decisamente emotivo e suggestivo. Il signor Jamieson, un ex ispettore di polizia di Durham, ha detto: “Eravamo stati insieme per sette anni e avevamo parlato di sposarci. Poi a Jean è stato diagnosticato il cancro. Sono andato a trovarla lunedì, 15 ottobre e lei mi ha proposto di sposarla, scrivendo timidamente la sua richiesta su un biglietto.”

L’uomo ha poi raccontato di non aver avuto alcuna esitazione nel dirle di sì, poiché era già nelle sue intenzioni chiedere alla sua amata di sposarlo. Il tutto è stato organizzato in pochissimi giorni, nei quali sono stati ottenuti anche tutti i necessari permessi. Ha poi aggiunto: “Se non mi avesse chiesto di sposarla, allora gliel’avrei chiesto io. Il personale ospedaliero è stato eccezionale e hanno decorato il reparto per noi. Anche se è stata una vera e propria corsa, ne è valsa davvero la pena.”

Ian Jamieson, di Green Meadow, ha incontrato Jean negli anni 1970, quando lei era sposata con Gordon Young ed anch’egli era sposato. Le rispettive famiglie divennero amiche e quando il signor Jamieson divorziò e il signor Young morì si allontanarono, ma un incontro casuale li ha fatti ritrovare. Ian, infatti, incontrò uno dei parenti di Jean presso un evento al Rotary Club di Spennymoor nel 2006 e ha deciso di contattarla.

Con il tempo hanno scoperto di amarsi e deciso di andare a vivere insieme, ma poi alla donna è stato diagnosticato un cancro. Jean, che ora è in cura presso il Sedgefield Community Hospital, nella contea di Durham, spera di riuscire a sopravvivere almeno il tempo necessario per vedere il nuovo membro della sua famiglia, ovvero la sua nipotina, figlia del figlio Richard e della sua ragazza Michaela, che hanno in programma di chiamare Evie, quando nascerà nel prossimo mese di dicembre.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti