I leghisti che comprano i libri erotici con i soldi pubblici

Tra le altre cose, nelle spese rendicontate dalla Lega Nord sono finite 3 copie del romanzo Cinquanta sfumature di Grigio.

di Simona Vitale 3 maggio 2013 11:30

Nuovi dettagli emergono nell’ambito dell’indagine condotta dal Pubblico Ministero Federico Frezza sull’utilizzo improprio di contributi pubblici da parte di alcuni gruppi del Consiglio regionale del Friuli Venezia Giulia. La Procura ha messo in evidenza che nelle spese rendicontate dalla Lega Nord sono finite 3 copie del noto romanzo, a sfondo erotico, Cinquanta sfumature di grigio della scrittrice inglese E. L. James.

Non mancano però, come messo in evidenza dal quotidiano Il Piccolo di Trieste, anche i gialli  (L’uomo di paglia, Nebbia rossa) e i viaggi, a cui ci si preparava con una guida turistica dedicata alle bellezze di un paese lontano come il Costa Rica.

I contributi dello Stato sono serviti anche per pagare un soggiorno in un albergo di Milano (135 euro per una camera tripla) di Federico Razzini, ex consigliere, della sua convivente brasiliana Sara Cristiane De Ramos e di un’altra amica, Valcicleide Da Silva.

45 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti