Gelataia fa a pezzi marito e amante e li mette in congelatore

Estibaliz Carranza, 34enne austriaca di origini messicane, rischia ora l'ergastolo per aver aver ucciso freddamente i due amori della sua vita.

di Simona Vitale 21 novembre 2012 17:12

Macabra vicenda quella di cui ci giunge notizia dall’Austria, dove una gelataia ha dapprima ucciso, poi tagliato a pezzi con una motosega e surgelati nella cella frigo della gelateria, il marito e il suo amante. Protagonista della storia è Estibaliz Carranza, una gelataia di Vienna di origine messicana, che i media locali hanno ribattezzato ‘Ice Lady’. La donna, 34 anni, in Tribunale ha confessato i due efferati omicidi, aggiungendo che il marito – che si era unito agli Hare Krishna – era violento con lei, la umiliava e non voleva affatto lavorare.

Marito e amante sono stati uccisi a colpi di una Beretta .22. I loro corpi sono stati sezionati con una sega elettrica, i pezzi sono stati messi nei freezer della gelateria e, poi, sono stati sepolti in cantina. “È chiaro che l’accusato ha due volti, e che è una bomba a orologeria” ha spiegato il pubblico ministero Petra Freh aggiungendo dunque che l’assassina potrebbe quindi uccidere ancora.

Secondo quanto raccontato da Carranza il marito, Holger Holz, dopo il matrimonio si era rivelato completamente un’altra persona, soprattutto da quando la coppia era stata sfrattata e viveva dentro la gelateria. Unitosi agli Hare Krishna, l’uomo “dormiva sempre fino alle 10, e poi tornava a casa a tarda notte. Non faceva nulla, non voleva mettersi a lavorare.” La donna aveva così chiesto il divorzio ancor prima di intraprendere una relazione con l’uomo che sarebbe diventato il suo amante, Manfred Hinterberger, ma Holz non voleva andarsene. Ragione per cui Carranza ha deciso di sparargli due volte dietro la testa e una alle tempie mentre lui era al computer.

Hinterberger, l’amante, aveva invece lasciato Carranza poco dopo il divorzio e prima che lei compisse l’omicidio del marito. Tuttavia, aveva deciso di tornare nella vita della donna dopo un anno e mezzo e Carranza aveva accettato, salvo poi aveva trovato dei messaggi osé sul cellulare dell’uomo e il suo profilo su un sito di appuntamenti.

Così una sera del 2010, gli ha sparato nel sonno con la stessa pistola utilizzata per uccidere il marito. Dopo aver nascosto i frammenti del corpo dell’uomo come aveva fatto per il suo vecchio amore, Carrenza, emigrata in Italia, aveva anche trovato un nuovo amore. I pezzi dei corpi dei due uomini sono stati ritrovati solo per caso in seguito a dei lavori fatti nella gelateria. Estradata, la sentenza per la fredda assassina è attesa nel corso delle prossime ore.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti