Giallo a Venezia: pescato cadavere di donna senza testa né braccia

Le condizioni della salma, al momento, ne rendono difficile l'identificazione e la possibilità di stabilire con certezza le cause della morte.

di Simona Vitale 30 maggio 2013 12:02

Nella suggestiva laguna di Venezia, precisamente nel canale della Giudecca, è stato ritrovato il cadavere smembrato di una persona, con ogni probabilità una donna, priva sia della testa che delle braccia. Il corpo, che si suppone sia stato in acqua per diverso tempo, presentava anche la cassa toracica ormai ridotta ad uno scheletro. La presunta donna indossava un paio di stivaletti con tacco.

Tuttavia, le condizioni della salma, al momento, ne rendono difficile l’identificazione così come la possibilità di stabilire le cause della morte. Il cadavere è stato notato da un uomo che stava passando con la propria barca in zona di Sacca Fisola. Galleggiava sull’acqua. L’uomo ha dato l’allarme e sul luogo sono giunti i vigili del Fuoco, gli uomini del Nucleo natanti e i carabinieri che hanno ripescato il corpo.

Non si esclude la pista dell’incidente. La donna potrebbe infatti essere caduta in acqua e straziata poi dalle eliche delle barche o dalle navi che passavano nel canale.

4 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti