Leonardo.it
IsayBlog

Formaggi di 7.000 anni fa scoperti nel Sahara

La ricerca ha anche permesso di scoprire alcune abitudini dei popoli che millenni fa popolavano quella zona del mondo.

di Simona Vitale 22 giugno 2012 12:40
Formaggi

Probabilmente non si tratta del latte più antico del mondo, ma dovrebbe rappresentare la trasformazione più antica del latte in formaggio. E si trova in Africa. A scoprire le tracce di questa trasformazione, un gruppo di ricercatori dell’Università La Sapienza di Roma e dell’Unità di geochimica organica nella Scuola di Chimica dell’Università di Bristol. Questi reperti, residui microscopici di sostanza organica conservati nei frammenti di vaso provenienti dallo scavo del villaggio neolitico di Takarkori in Libia, datati a partire dal 5200 A.C., rappresentano dunque la prima trasformazione del latte vaccino in formaggio. Prova inequivocabile del fatto che gli esseri umani nel preistorico deserto del Sahara utilizzavano il bestiame per la produzione del latte.

La ricerca è stata finanziata da Natural Environment Research Council (NERC) ed è stata pubblicata su Nature. Secondo la ricerca, sembra che circa 10.000 anni fa, il deserto del Sahara fosse un luogo rigoglioso e umido, nel quale i primi cacciatori-raccoglitori iniziavano a praticare una vita semi-sedentaria, utilizzando la ceramica, cacciando selvaggina e raccogliendo cereali selvatici.

All’incirca 7000-5000 anni fa, la regione divenne più arida e il popolo ha adottato uno stile di vita nomade e pastorale, almeno secondo quanto testimoniato dalla presenza di ossa di bovini nelle grotte e nel letto dei fiumi.

Julie Dunne, studente di dottorato presso la Scuola di Chimica di Bristol e uno degli autori dello studio, insieme a Stefano Biagetti e Savino di Lernia della Missione Archeologica nel Sahara della Sapienza, ha dichiarato:

Sappiamo che i prodotti lattiero-caseari importanti, quali latte, formaggio, yogurt e burro erano noti al popolo del Neolitico in Europa, quindi è stato davvero emozionante trovare la prova che essi fossero già presenti nella vita dei popoli preistorici dell’Africa. Questi risultati forniscono anche uno sfondo per la nostra comprensione dell’evoluzione del gene della lattasi, che sembra essere sorto una volta che le persone hanno iniziato a consumare prodotti lattiero-caseari.

14 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti