Figc, arrivano le dimissioni di Carlo Tavecchio

L’ex presidente chiede le dimissioni di tutto il consiglio dopo la mancata qualificazione dell’Italia ai Mondiali del 2018

di fabiana 20 novembre 2017 14:15
tavecchio, dimissioni

Alla fine Carlo Tavecchio si è dimesso dalla presidenza della Figc di cui era a capo dal 2014.

La conferma arriva dal presidente dell’Aia, Marcello Nicchi, all’uscita del Consiglio federale indetto stamane per capire le  responsabilità della gravissima crisi del calcio italiano dopo la disastrosa mancata qualificazione al Mondiale di Russia del 2018 che già due giorni fa aveva visto il benservito all’ex ct della Nazionale Giampiero Ventura. 

Ambizioni e sciacallaggi politici hanno impedito di confrontarci sulle ragioni di questo risultato. 

Sono state le accuse di Tavecchio al momento delle dimissioni come riporta l’Ansa.

Dopo aver letto le sue dimissioni consiglieri della Figc, Carlo Tavecchio, si è alzato e se ne è andato non prima di chiedere le dimissioni di tutto il consiglio. 

Ho preso atto del cambiamento di atteggiamento di alcuni voi. Le dichiarazioni che si sono susseguite nelle ultime due ore hanno impedito alle due Leghe maggiori di partecipare un dibattito che investe anche loro. Ho preso atto del cambiamento di atteggiamento da parte di alcuni partecipanti alla riunione di mercoledì.  Nonostante il documento che mi hanno richiesto e condiviso, non sono disposti nemmeno a discuterlo.

Scrive l’Ansa riportando le dichiarazioni di Tavecchio in consiglio.

Dopo le dimissione del Presidente però il Consiglio federale resta in carica e Tavecchio si occuperà della gestione ordinaria fino alle nuove elezioni che dovranno essere indette entro 90 giorni.

Intanto la Giunta Coni è stata convocata d’urgenza per mercoledì pomeriggio come immediata contromisura alla crisi del calcio come voluto dal presidente Giovanni Malagò.

photo credits | Instagram

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti