Facchino musulmano si licenzia: “Non prendo ordini da una donna”

L'uomo, non riuscendo a trovare un altro impiego, è tornato sui suoi passi riuscendo a trovare un accordo con la direzione dell'albergo.

di Simona Vitale 23 luglio 2012 11:53

Saranno state le sue fervide convinzioni religiose. Sta di fatto che non accettava di prendere ordini da una donna e per questo si è licenziato. Protagonista della vicenda un facchino dell’Hotel Danieli di Venezia, che si era licenziato per non dover subire l’onta di ricevere ordini da parte di una governante. La direzione dell’albergo, uno dei più famosi al mondo e che vanta la presenza di ospiti illustri, ha cercato di spiegare all’uomo, egiziano e di religione musulmana, che era difficile poter cambiare la situazione dal momento che la sua “superiora” lavorava lì da diversi anni.

Tuttavia, dopo essersi licenziato, non riuscendo a trovare un altro lavoro, il facchino è tornato sui suoi passi. La sorte ha voluto che la direzione dell’albergo lo aspettasse a braccia aperte, tanto da riuscire a trovare anche una mediazione. Durante i turni dell’uomo, oltre alla governante, sarà infatti presente un collega di sesso maschile che farà per così dire da tramite, comunicando al facchino musulmano quelle che saranno le funzioni da svolgere. Per la serie: e vissero tutti felici e contenti, sebbene sarebbe il caso di sapere come avrà reagito la donna alla bizzarra situazione.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Tags: venezia
Commenti