Elezioni USA 2012, le lacrime di Obama (FOTO)

Il Presidente si è lasciato andare alla commozione nel corso del suo ultimo appuntamento della campagna elettorale a Des Moines, Iowa.

di Simona Vitale 6 novembre 2012 13:03

Barack Obama la scorsa notte è stato sopraffatto dall’emozione durante l’ultimo atto della sua campagna elettorale, versando qualche lacrima dinanzi al folto pubblico presente nello IowaApparentemente travolto dal significato della manifestazione a Des Moines, il presidente, di solito mostrantesi con atteggiamento alquanto stoico, versa, invece, una lacrima dal suo occhio sinistro. “Sono tornato nello Iowa ancora una volta per chiedere il vostro voto. Qui il nostro movimento ha dato inizio al cambiamento”, ha detto Obama alla folla di 20.000 persone.

Il presidente in carico è stato poi raggiunto sul palco dalla First Lady Michelle, che ha abbracciato il marito, salvo poi stringersi la mano come due fidanzatini. Ha anche tenuto un discorso introduttivo all’evento per Barack. La tappa a tarda notte nello Iowa è stato l’appuntamento finale della campagna di Obama per la rielezione, e il presidente ha ricoperto parte delle ultime 24 ore con visite in  Wisconsin, Ohio e Iowa. Obama è stato poi raggiunto in strada da sostenitori celebri, tra cui il rapper Jay Z e il grande rocker Bruce Springsteen.

Jay Z, che ha curato diverse raccolte di fondi per il Presidente, ha anche cambiato alcuni suoi testi per assestare dei colpi al candidato repubblicano Mitt Romney. Alla folla presente a Columbus, Ohio, quando Obama gli ha chiesto di esibirsi al comizio elettorale, ha risposto: “Michelle è in arrivo?”

In precedenza il Presidente è apparso con Springsteen a Madison, Wisconsin, in un tentativo dell’ultimo minuto di confermare la sua leadership in uno stato incerto del Midwest. Tuttavia, la coppia ha attirato solo un quarto della folla realizzata dallo stesso Springsteen e John Kerry nel 2004. Obama e The Boss hanno poi viaggiato sull’Air Force One verso l’Ohio e lo Iowa, giocando un set con Obama prima del suo discorso elettorale.

Le due leggende della musica sono state raggiunte da quasi 200 altri volti noti “arruolati” da Obama a prestare la loro voce per l’ultimo giorno di sforzo in cerca della sua rielezione.

18 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti