Uomo muore per colpa di Gangnam Style

Eamonn Kilbride stava eseguendo i passi del celebre tormentone del rapper coreano Psy, quando è crollato al suolo, probabilmente per un attacco di cuore.

di Simona Vitale 13 dicembre 2012 9:10

Ci sono alcune cose forse alcuni uomini di mezza età non dovrebbero assolutamente fare: comprare un’appariscente macchina sportiva, uscire con una ragazzina appena maggiorenne, cedere al fascino dei capelli finti. Tuttavia, questa settimana, dopo la morte di un padre britannico, gli esperti avvertono ora che la danza in stile “Gangnam Style” potrebbe essere un’altra di quelle cose che siffatti uomini non dovrebbero mai fare.

Come riportato da The Sun, Eamonn Kilbride, 46 anni, stava eseguendo il simpatico balletto- reso celebre dal rapper coreano Psy – nel suo ufficio durante una festa di Natale nel fine settimana quando improvvisamente è crollato a terra ed è morto. Si ritiene che l’uomo, padre di 3 figli, abbia avuto un attacco di cuore. “Ci stavamo divertendo tutti insieme alla festa e Eamonn aveva appena finito di ballare  Gangnam Style, quando mi ha detto di non sentirsi bene. Poi è crollato“, riferisce sua moglie Julie.

A seguito della morte di Kilbride, il professor Bernard Keavney, un cardiologo consulente dell’Università di Newcastle, ha messo in guardia gli uomini invitandoli ad essere più “tranquilli durante le feste di Natale, per non uscire fuori dalla zona di sicurezza”.

La possibilità che si possa arrivare a sentirsi male è molto piccola. Ma come per ogni forma di esercizio fisico che non si è abituati a fare bisogna andarci cauti. Io di certo non direi che la gente ha bisogno di evitare di ballare danze come quella di GanGnam Style, ma solo non se siete abituati per nulla ad un vigoroso esercizio fisico. Non dovreste lanciarvi in uno sforzo violento, senza la dovuta preparazione”, ha aggiunto il cardiologo. Questa non è la prima volta che un uomo è morto a causa di un ballo. Secondo un rapporto del 2007 dell’Associated Press, Robert Stitt, 48 anni, è morto ballando in un parcheggio.

Nel corso degli ultimi mesi, un gran numero di personaggi pubblici, tra cui il Segretario Generale dell’ONU Ban Ki-moon, il pugile Manny Pacquiao e il presidente di Google Eric Schmidt, hanno ballato il celebre tormentone. La sensazione è che GanGnam Style, il cui video ha collezionato più di 900 milioni di visualizzazioni su YouTube, abbia preso d’assalto il mondo dopo la sua uscita all’inizio di quest’anno.

Mentre la causa della morte di Kilbride potrebbe essere considerata da alcuni bizzarra, le malattie cardiovascolari non rappresentano certo una materia leggera. Secondo le statistiche del 2009 sul sito web del Centro di Controllo delle Malattie e ddella Prevenzione, le malattie cardiache sono la principale causa di morte negli Stati Uniti.

Oltre 500 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti