Leonardo.it
IsayBlog

Donna prende a calci il suo cane, rischia un anno di galera

E' accaduto a Milano. La proprietaria, 34 anni, è stata denunciata da un passante che assisteva alla scena. In alternativa al carcere c'è una pesante multa, che va dai 3 ai 15mila euro.

di Gianni Monaco 23 gennaio 2012 14:27
Cane maltrattato a Milano

Il cane, si sa, è il migliore amico del suo padrone. Non sempre, però, il padrone si dimostra all’altezza della situazione. Rischia una condanna fino a un anno di carcere una donna che a Milano, per strada, ha preso a calci il proprio cane. La ragazza di 34 anni, denunciata da un passante, è stata appena rinviata a giudizio. Il reato che avrebbe commesso è quello di maltrattamento di animale domestico. Tale reato è stato introdotto nel codice penale nel 2004.

Il 20 novembre del 2010, per gli inquirenti, Nina, “in stato di ebbrezza alcolica e da sostanza stupefacente, strattonava violentemente con il guinzaglio il cane di sua proprietà di razza Bannet, di piccola taglia, colpendolo ripetutamente, senza necessità, con calci all’addome tanto da farlo guaire”. Le pene per questo tipo di reato vanno da un minimo di 3 mesi a un massimo di 12 mesi di carcere. La reclusione può eventualmente essere sostituita dal giudice con una pena pecuniaria. La donna potrebbe insomma cavarsela pagando fra i 3mila e i 15mila euro.

10 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti