Don Gallo, dichiarazioni shock: “Un vescovo provò a violentarmi”

Ospite della trasmissione radiofonica la Zanzara, il religioso ha detto la sua anche sul Conclave e sulla situazione politica del Paese.

di Simona Vitale 6 marzo 2013 21:53

Davvero scioccanti le rivelazioni che son state fatte da Don Andrea Gallo, fondatore della comunità di San Benedetto al Porto di Genova, nel corso della trasmissione radiofonica La Zanzara su Radio 24. Il religioso ha dichiarato: “Un Papa omosessuale sarebbe una cosa magnifica. Pensare che uno si affacci a piazza San Pietro e lo dica sarebbe grande. C’è la parità dei figli di Dio, è l’essenza del Vangelo, siamo tutti figli e figlie di Dio”.

Don Gallo ha anche rivelato di aver subito dei tentativi di violenze omosessuali, da parte di un vescovo. Queste le sue parole: “Ero un giovane prete e fu un vescovo a farmi delle avances, l’ho mandato a fare in c***. Poi gli dissi che se voleva potevamo andare a p*****ne tutti e due”.

Non manca poi di dire la sua sul Conclave e su quella che dovrebbe essere la linea guida del nuovo Pontefice. “Lo diventassi io, manderei tutti via dal Vaticano: si va tutti per le strade in cerca di cristiani. Dico si al sacerdozio per le donne, al matrimonio per i preti, all’uso del preservativo e alla pillola del giorno dopo”.

Don Gallo ha anche parlato di politica, invitando Beppe Grillo a fare un referendum online fra i grillini per stabilire se sia da farsi o meno un’alleanza con il Pd:

C’è bisogno che Beppe coi suoi elettori vada al tavolo per avere dei cambiamenti e metterli alla prova. Questa è l’occasione per sputtanarli definitivamente. È fondamentale incontrarsi col Pd, vista la situazione catastrofica del Paese… Beppe faccia un referendum online rivolgendosi ai suoi milioni di elettori, per sapere quanti di loro sarebbero disposti a un accordo.

14 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti