Detenzione illegale di animali esotici, 35enne rischia 300mila euro di multa

Nel torinese un uomo ha tenuto per due anni in giardino due puma illegalmente detenuti

di fabiana 17 settembre 2017 18:00
puma felini

Mi sono sembrati due bei micioni”. Questa è stata la difesa in aula di Mario Ginatta, un 35 enne di Fiano, in provincia di Torino, finito e processo per detenzione illegale di animali esotici. I presunti due micioni in realtà altro non erano che due cuccioli di puma: e adesso Ginatta rischia anche la multa di 300mila euro chiesta dal pm del Tribunale di Ivrea.

I due cuccioli di felini sono stati portati via dalle guardie zoologiche e l’uomo è finito a processo cercando di difendersi come meglio ha potuto quasi scendendo dalle nuvole e non rendendosi affatto conto del suo comportamento.  processo in Tribunale a Ivrea dove il pm ha chiesto una multa di 300 mila euro come riportato dal quotidiano La Stampa. 

In aula, Ginatta ha spiegato che i cuccioli di puma sono entrati nel grande parco che circonda la tenuta della sua famiglia di ricchi imprenditori della zona, alla Mandria circa una mattina di settembre di due anni fa. Quando il domestico gli chiese come comportarsi, Ginatta aveva spiegato di volerli tenere nel parco nell’eventualità che qualcuno arrivasse a reclamarli.

Nessuno in realtà si è fatto avanti e nel corso di due anni i cuccioli sono cresciuti tanto da diventare due bellissimi esemplari di puma che hanno involontariamente terrorizzato alcuni ospiti dei vicini della famiglia Ginatta. sono stati loro a rinchiudersi in auto e a chiamare carabinieri e agenti della Forestale segnalando la presenza di animali esotici dove non sarebbero dovuti essere. Il resto è cronaca: Ginatta è stato denunciato dichiarando di pensare di non aver fatto nulla di grave, e i due puma adulti sono stati affidati all’oasi di San Sebastiano Po. La sentenza del Tribunale è prevista invece per il 13 dicembre.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti