Una cometa potrebbe colpire Marte nel 2014, secondo la NASA

La cometa, scoperta solo da un paio di mesi, potrebbe impattare con il pianeta rosso il 18 ottobre del 2014.

di Elena Arrisico 7 marzo 2013 14:59

Presto, Marte potrebbe essere colpita da una cometa: l’impatto sul pianeta rosso dovrebbe avvenire nel 2014, secondo quanto reso noto dalla NASA.

La cometa in questione è stata scoperta da poco tempo – solo il 3 gennaio scorso – da Robert McNaught del Siding Spring Observatory del New South Wales, in Australia. Pare, inoltre, che la cometa in questione provenga dalla Nebulosa di Oort – nebulosa che si trova nei pressi del Sistema Solare e che “ospita” numerose comete risalenti proprio ai suoi inizi – percorrendo un cammino di 1 milione di anni circa.

Secondo quanto calcolato dalla NASA, la cometa dovrebbe passare a circa 300 mila chilometri dalla superificie di Marte – distanza, ad ogni modo, destinata probabilmente a diminuire – per cui non è sicuro al 100 per cento che possa “precipitare” sul pianeta rosso, causando forse danni anche a Curiosity. L’ultimo osservamento – effettuato l’1 marzo scorso – ha messo in evidenza che la cometa si trova, al momento, a circa 50 mila chilometri dalla superficie di Marte.

La cometa C/2013A1 – o Siding Spring, dal nome dell’osservatorio da cui è stata scoperta – potrebbe impattare con Marte il 18 ottobre del 2014, secondo i calcoli del Jet Propulsion Laboratory (JPL) della NASA. Ad ogni modo, le probabilità attuali che ciò possa avvenire sono 1 su 600 e le future osservazioni aiuteranno a stabilire le possibilità della collisione o l’esclusione totale dell’impatto.

15 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti