Leonardo.it
IsayBlog

Ciclisti nudi in protesta per le strade di Lima, il video

Circa 300 ciclisti hanno percorso le strade di Lima (Perù) in sella alle loro biciclette completamente nudi. I ciclisti hanno protestato contro la mancanza di sicurezza che nel 2011 ha causato la morte in incidenti stradali di oltre 200 morti.

di Simona Vitale 14 marzo 2012 17:34
Protesta per gli incidenti stradali

Circa 300 ciclisti hanno sfilato con le proprie biciclette a Lima, capitale del Perù, per protestare contro la mancanza di sicurezza e chiedere maggiore protezione. L’organizzatore dell’evento Octavio Zegarra ha detto che i manifestanti sono scesi nudi con le loro biciclette nude sabato scorso dichiarando: “Questo è il nostro corpo. Con questo usciamo per le strade. Non abbiamo una macchina per proteggerci”, chiedendo il massimo rispetto per gli stessi ciclisti. Le statistiche ufficiali mostrano che sono 2.830 le persone morte in incidenti stradali in Perù nel 2011.

I ciclisti, la maggior parte dei quali hanno corso con slogan dipinti sui loro corpi, stavano protestando percorrendo le apposite piste ciclabili per quello che era il settimo raduno dei ciclisti nudi nella città. Milagro Esquivel, un ciclista, ha spiegato la sua decisione di unirsi alla protesta: ”Sono andato nudo perché è il modo migliore per aumentare la consapevolezza dei nostri diritti, ad esempio le piste ciclabili non sono mai libere, ma sempre taxi parcheggiati e la polizia sembra dormire”.

Ecco il video della singolare protesta:

Ciclisti nudi in protesta per le strade di Lima, il video

1 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti