Carabiniere si tuffa nel fiume gelido e salva la vita a un’anziana

Dopo aver salvato 3 persone nel corso degli ultimi 12 anni, il sindaco di Busnago ha deciso di consegnare un premio al valore a Marco Bennati.

di Simona Vitale 14 febbraio 2013 15:18

Ha dimostrato di essere un vero e proprio eroe, salvando una donna di 71 anni che si era gettata nelle gelide acque nei pressi di Trezzo sull’Adda. Parliamo del luogotenente Marco Bennati49 anni, comandante della stazione locale dei Carabinieri. Per Bennati, padre di due figlie, si tratta del terzo salvataggio di persona in 12 anni. Nel 2001, ha, infatti, tratto in salvo una ragazza che  si era gettata nello stesso fiume per togliersi la vita e che stava rischiando di essere trascinata via dalla corrente.

In quella circostanza ricevette un encomio solenne, per il suo coraggio. Non ha mancato di dimostrare il suo valore anche l’anno scorso, quando ha sfondato la porta di ingresso dell’abitazione di un uomo che si era tagliato le vene per suicidarsi, riuscendo, anche in quel caso, a salvarlo. Queste le ragioni per le quali, il sindaco di Busnago, comune sotto la sua giurisdizione, ha deciso di consegnargli un premio al valore.

L’ultimo eroico episodio ha avuto luogo questa mattina attorno alle 8.40 quando un passante ha notato l’anziana in difficoltà in acqua ed ha allertato il 112 e un’ambulanza. Poco dopo è giunto il valoroso Bennati che, giunto con un altro collega, si è legato una corda in vita e con un tuffo ha raggiunto la donna, che con il suo corpo era rimasta incastrata in un tronco.

Grazie all’altro militare, Bennati è riuscito a tornare a riva con la 71enne, trasportata in elisoccorso all’ospedale di Monza. Sembra che la donna, malata di depressione secondo quanto raccontato dai Carabinieri, non sia fortunatamente in pericolo di vita. Una bella notizia che conferisce ancor più valore al gesto del carabiniere Bennati.

11 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti