Leonardo.it
IsayBlog

Brindisi, Vantaggiato ha confessato: “Ce l’ho con il mondo”

L'uomo ha ammesso di aver agito di giorno perché di notte non c'era nessuno. Sul movente le indicazioni sono ancora generiche.

di Simona Vitale 7 giugno 2012 14:49
Caos dopo la strage di Brindisi

Giovanni Vantaggiato, 68 anni, l’uomo fermato ieri sera con l’accusa di aver provocato l’esplosione dinanzi all‘istituto Morvillo-Falcone di Brindisi, provocando la morte della giovane Melissa Bassi e il ferimento di altre studentesse, ha confessato di aver agito in orario diurno e non di notte, perché di notte per strada non ci sarebbe stato nessuno.  Questo quanto riferito dal capo della procura antimafia di Lecce, Cataldo Motta, in merito al fermo dell’uomo. “Lui non ha spiegato nulla, ha fatto riferimento generico a problemi economici, ha detto di avercela con il mondo. In realtà non ha voluto dire alcunchè, ma questo non priva di credibilità le sue ammissioni” ha aggiunto Motta.

Motta ha altresì dichiarato che l’uomo ha ammesso le sue responsabilità asserendo di aver fabbricato materialmente l’ordigno, di averlo collocato nel famigerato cassonetto e di averlo fatto poi esplodere. Secondo Motta, il fatto che Vantaggiato abbia dichiarato di aver fatto esplodere l’ordigno in orario diurno perché di notte non c’era nessuno andrebbe a contestare il delitto di strage, sebbene non venga meno l’aggravante della finalità terroristica perché, come asserisce Motta, l’effetto terroristico c’è stato.

“Sul movente  non ha voluto dire alcunchè, ha dato una indicazione assai generica e priva di credibilità. A mio avviso il contenuto dell’interrogatorio non è quindi ancora soddisfacente. Non riteniamo che l’episodio sia concluso perchè sarebbe una indagine zoppa se ci fermassimo qui” ha aggiunto Motta.

Vantaggiato ha un deposito e rivendita di carburante agricolo lungo la strada unisce Copertino a Leverano. Nella piccola azienda a gestione familiare lavorano anche la moglie Giuseppina e una delle due figlie. In passato l’attività dell’uomo era molto redditizia, perchè Vantaggiato riforniva oltre che di carburante agricolo anche di carburante per il riscaldamento la stessa Copertino e altri paesi della provincia leccese. Negli ultimi anni, invece, il volume di affari dell’azienda dell’uomo si è notevolmente ridotto dopo che nei paesi della zona è stata realizzata la rete di distribuzione del gas cittadino.

32 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti