Boom di vendite per il fucile utilizzato nella strage di Newtown

Da tutte le parti del Paese i venditori d'armi testimoniano un vertiginoso aumento negli acquisti da parte dei cittadini del potente mitragliatore AR 15.

di Simona Vitale 27 dicembre 2012 11:34

Dopo la strage di Newtown in Connecticut dove, per mano del 20enne Adam Lanza, hanno perso la vita 20 bambini e 6 adulti presso la Sandy Hook Elementary School, non accenna a fermarsi  il boom di vendite del fucile mitragliatore AR 15, una vera e propria arma da guerra identica al Bushmaster usato da Lanza, per uccidere decine di innocenti.

La ragione del vertiginoso aumento dei modelli di AR 15, ma anche delle armi in generale negli USA, sta nel fatto che sono in molti a temere che nei prossimi mesi il Presidente degli Stati Uniti d’America Barack Obama lo possa mettere al bando. Ragion per la quale sono in tanti a volerlo acquistare prima che la sua vendita possa diventare presto illegale.

‘Normalmente ne vendo circa 15-20 al mese, ma in questi ultimi tre giorni ne ho vendute almeno una trentina”, ha raccontato un venditore di armi di Randolph, nel democratico stato del New Jersey. Anche Brownells, il fornitore di armi più grande al mondo parla di vendite da record. La catena ha fatto sapere che, in appena tre giorni, ha venduto una quantità di fucili AR 15 pari a quelli che ha venduto negli ultimi tre anni.

Chuck Nesby, un venditore della Virginia, dove ormai il fucile è esaurito, ironizza sulle posizioni e sulle asserzioni di Obama, asserendo: ”Se potessi, darei a Barack Obama il premio di ‘venditore dell’anno’, per quanti affari ci sta facendo fare”.

15 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti