Bimbo trova pistola ed uccide il padre

L'uomo è deceduto sul colpo mentre guardava la TV sul divano accanto agli altri due figli, fortunatamente, illesi.

di Elena Arrisico 16 luglio 2012 9:27

Ha trovato la pistola del padre e lo ha ucciso per sbaglio, è accaduto ad un bimbo statunitense di soli 3 anni. La tragedia ha avuto luogo a Salem – in Indiana, negli Stati Uniti – e la vittima è Michael Payless. Secondo le prime ricostruzioni, pare che il bimbo di 3 anni abbia trovato la pistola del padre e lo abbia colpito a morte, mentre era sdraiato sul divano a guardare la TV. Vicenda che accende le discussioni sulla diffusione massiva delle armi da fuoco, negli USA. Un errore, quello di lasciare una pistola incustodita – e carica – alla portata di un bambino, che è costato caro all’uomo di 33 anni che è morto sul colpo.

Gli investigatori non hanno ancora ben chiara la dinamica dei fatti e si attendono i risultati dell’autopsia sul corpo della vittima per poterne sapere di più in merito. Secondo quanto riferito dalle autorità locali, al momento dell’incidente, l’uomo si trovava in casa con la moglie, i tre figli ed un altro parente. Alla tragica scena hanno assistito gli altri due figli – scampati per miracolo – che stavano guardando la TV accanto al papà.

La famiglia – originaria di Martinsville, nel nord dell’Indiana – si trovava a Salem per ristrutturare la casa estiva, che si trova a 40 chilometri circa da Louisville, in Kentucky. Payless aveva portato con sé anche la pistola – una calibro 45 – che ha poi lasciato incustodita, alla portata del figlio di soli 3 anni. Nessun altro membro della famiglia è rimasto, fortunatamente, ferito.

Ci troviamo davanti ad un tragico incidente e al tragico errore di lasciare una pistola alla portata di un bambino. Le pistole cariche e i bambini non vanno d’accordo e non dovrebbero mai essere nei paraggi di un ragazzino così piccolo“, ha dichiarato il sergente Jerry Goodin, della polizia dell’Indiana. La pistola risulta essere regolarmente registrata a nome di Michael Payless e spetterà al procuratore decidere se qualcuno degli adulti rischia capi d’accusa o meno.

Secondo quanto affermato da Goodin, occorre mettere un lucchetto di sicurezza al grilletto, o tenere custodita l’arma da fuoco in una cassaforte di facile accesso in caso di emergenza. Al momento, le indagini sono ancora in corso e non si sa dove si trovasse la pistola quando il bambino l’ha trovata: “E un bimbo di quella età è assolutamente in grado di far fuoco“, ha concluso il sergente.

Nello stato dell’Indiana, non esiste una legge sulla custodia delle armi e, secondo quanto riferito dalla National Rifle Association (NRA), negli Stati Uniti, circa la metà delle famiglie ne possiede una.

2 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti