Bimbo bianco nato da genitori neri

A Palermo, è nato un bimbo con capelli rossi e pelle ed occhi chiari da una coppia nigeriana. La spiegazione scientifica arriva dal direttore del Policlinico.

di Elena Arrisico 30 maggio 2012 17:22

Sabato scorso, al Policlinico di Palermo, si è registrata la nascita di un bimbo bianco da una coppia di genitori neri. Si tratta del secondo caso in Sicilia: l’anno scorso era, infatti, accaduto a Gela, dove una coppia originaria del Congo aveva dato alla luce un bimbo dalla pelle bianca. La notizia è stata data, anche questa volta, dal Giornale di Sicilia.

Il papà ha avuto, ovviamente, dei dubbi e ha iniziato ad urlare per tutto il reparto, accusando la moglie di adulterio. Il dottore, però, ha poi spiegato che si tratta di un caso raro – ma possibile – di albinismo in quanto, fra i nigeriani, l’incidenza è di 1 ogni 14 mila parti. I genitori del piccolo sono, infatti, nigeriani e sono rimasti sbalorditi nel vedere che il loro bambino aveva i capelli rossi e gli occhi e la pelle chiari.

Il marito si è subito arrabbiato con la moglie e sono dovuti intervenire, addirittura, gli infermieri ed i dottori del reparto per riuscire a calmarlo. Il direttore del reparto di Ostetricia e Ginecologia del Policlinico ha, quindi, fornito le spiegazioni scientifiche del caso, tranquillizzando sia il neo papà che la neo mamma, la quale non riusciva a capire come fosse stato possibile e giurava di non aver mai tradito il marito: “I casi di albinismo nella popolazione nigeriana non sono comuni, ma non così rari. Ci attestiamo su un caso su 14 mila. Abbiamo spiegato questo al papà del piccolo, che sembra aver capito. Sicuramente, si tratta di un evento fuori dal comune. Il neonato sta benissimo, nei prossimi giorni tornerà in ospedale per ulteriori esami dove cercheremo anche di stabilire se si tratta di una forma di albinismo, oppure di una vera e propria mutazione genetica“, ha spiegato il direttore Antonio Perino.

Secondo le statistiche, quindi, si tratta di un caso su 14 mila, anche se pare avvenga meno raramente di così, se si pensa che l’ultimo caso registrato è avvenuto soltanto l’anno scorso e sempre in Sicilia.

24 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti