Berlusconi attacca l’Ue: “Reazioni offensive”

Il Cavaliere risponde con una nota alle critiche rivoltegli dalla stampa estera per il suo ritorno in campo. Monti ai mercati: "Il governo c'è".

di Luca Fiorucci 11 dicembre 2012 0:11
Silvio Berlusconi

La stampa estera ha accolto in maniera assai critica il ritorno sulla scena politica di Silvio Berlusconi e la sua candidatura a premier, e oggi, in una nota, è arrivata la risposta del Cavaliere. “Le reazioni eccitate e fuor di luogo di alcuni politici europei e di alcuni quotidiani stranieri alla notizia di un mio impegno rinnovato nella politica italiana risultano offensive non tanto nei miei confronti personali quanto per la libertà di scelta degli italiani“.si legge nella nota. Berlusconi fa inoltre riferimento ad una possibile “ennesima manovra speculativa tesa a indebolire le nostre aziende”, e, in conclusione, si definisce “un europeista convinto“.

La stampa internazionale intanto è tornata ad occuparsi dell’Italia mettendo in risalto come con le dimissioni di Monti i mercati siano di nuovo in fibrillazione mentre lo scenario politico stia diventando sempre più incerto. In Gran Bretagna, il “Financial Times” ha titolando in prima pagina “La decisione di Monti innervosisce i mercati“, scrivendo tra l’altro che “gli investitori temono che le dimissioni di Monti aprano la strada a un ritorno di Berlusconi”. Ancora più duro il “Times”, che, in un editoriale, ha scritto che “il ritorno di Berlusconi al potere sarebbe un disastro per l’Italia e per l’Europa intera” e nonostante “le sue chance di essere nuovamente eletto paiano relativamente basse, è sorprendente che ne abbia ancora qualcuna”.

In Francia, invece, il corrispondente da Roma di “Le Monde” ha evidenziato come “Berlusconi non si preoccupi affatto delle sorti dell’Italia. E’ entrato in campagna elettorale per proteggersi dai giudici e per vendicarsi di chi lo ha condotto alle dimissioni nel novembre 2011“. Ironico e beffardo, invece, il quotidiano “Liberation“, che fa un primo piano di Berlusconi accompagnato dal titolo “Il ritorno della mummia“. In Germania, la “Frankfurter Allgemeine Zeitung ha titolato “La farsa italiana“, mentre per la BildTorna il Bunga-Bunga“. Intanto il premier Monti, da Oslo, dove si trova in occasione del conferimento del premio Nobel all’Unione Europea, cerca di rassicurare i mercati,dicendo: “Non bisogna drammatizzare le reazioni dei mercati. Il governo è pienamente in carica, non ha lasciato. I mercati non devono temere un vuoto di decisione“.

Il presidente del Consiglio si è anche detto fiducioso sul governo che verrà dopo le elezioni e sul fatto che gli italiani non si lascino sedurre da facili promesse: “L’Italia avrà un governo responsabile. Gli italiani non sono sciocchi, non credono a facili promesse” ha affermato. Quanto ad una possibile sua candidatura, Monti si è limitato a dire: “Non sto considerando questa questione”. Intanto, però, i mercati danno segni di forte instabilità e nervosismo: lo “spread” tra titoli italiani e tedeschi è arrivato a 350 punti, mentre a Milano la Borsa di Piazza Affari ha chiuso in perdita del 2,2 %.

66 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti