Banca Popolare di Bari, una iniziativa benefica per i piccoli

Una bella iniziativa benefica portata avanti dalla Banca Popolare di Bari in collaborazione con lo stesso comune pugliese...

di Maris Matteucci 16 febbraio 2017 14:21

Una nuova iniziativa benefica portata avanti dalla Banca Popolare di Bari che, in collaborazione con lo stesso comune pugliese, ha dato il via alla costruzione della Casa delle bambine e dei bambini, struttura allestita nel complesso Bari Domani e volto a ospitare famiglie in difficoltà economiche con figli piccoli.

Tanti gli spazi appositamente costruiti all’interno della struttura con le famiglie beneficiare che potranno avere accesso a beni di prima necessità, servizi educativi e percorsi per la genitorialità dedicati alla prima infanzia. Il ruolo svolto dalla Banca Popolare di Bari va però oltre l’aiuto concreto mirato alla costruzione della Casa per i piccoli. L’istituto si è infatti impegnato in prima persona per invitare clienti, soci e dipendenti tutti a offrire denaro per acquistare copertine, fasciatoi, vestitini e tutto ciò che potrebbe servire ai piccoli ospiti della struttura per una vita dignitosa e felice.

Non si tratta certo della prima iniziativa benefica portata avanti dall’Istituto il cui condirettore generale è Gianluca Jacobini il quale, presente alla inaugurazione con il Presidente della Banca Marco Jacobini e l’Amministratore Delegato Giorgio Papa, ha sottolineato il grande e continuo impegno di Banca Popolare nel sociale: “Il nostro sostegno a questa iniziativa, che mi preme ricordare non ha alcuno scopo di lucro, pur offrendo molteplici servizi educativi, beni di prima necessità e percorsi per la genitorialità, dedicati alla prima infanzia conferma lo storico legame della Banca con il territorio, evidenziando che la nostra mission va ben oltre la tradizionale attività bancaria. Mi preme anche sottolineare che la Banca non pone la propria attenzione solo alla città di Bari o alla Puglia, ma anche alle regioni che sono in grande difficoltà per i recenti eventi sismici e per le condizioni meteo avverse, come l’Abruzzo e l’Umbria”.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti