Bacio saffico a manifestazione anti-gay (FOTO)

Le due ragazze, protagoniste dell'immagine che sta spopolando sul web, hanno precisato di non essere lesbiche e che il gesto non è stato affatto premeditato.

di Simona Vitale 25 ottobre 2012 12:29

Ha fatto rapidamente il giro del web, diventando davvero popolarissima ed emblema di eguaglianza dei diritti, la fotografia che mostra due ragazze baciarsi dinanzi ad una folla a dir poco inferocita. Siamo a Marsiglia e la foto è stata scattata dinanzi a migliaia di persone che manifestavano contro l’imminente adozione, da parte del governo socialista, del progetto di legge sull’adozione e il matrimonio per le coppie omosessuali. In sole 24 ore, lo scatto- opera di Gerard Julien, fotografo all’agenzia France Presse – è stato ritwittato per ben 3mila volte sul celebre social network.

Intervistate dal giornale Tetu, le due ragazze, Julia, 17 anni, e Auriane, 19 anni, hanno precisato di non essere lesbiche ma di essersi baciate per esprimere il loro dissenso nei confronti dei manifestanti che vogliono negare i diritti di adozione e matrimonio a favore dei gay. Le due giovanissime hanno anche raccontato di non aver premeditato il loro gesto. Il bacio, infatti, sembra nato spontaneamente nell’ambito della manifestazione. Julia ha raccontato: “Sulla foto si vedono tutte quelle donne a bocca aperta, come se stessimo facendo una cosa orribile. Mentre ci baciavamo ci gridavano ‘Fate schifo! Non siete belle!'”

Bacio saffico a manifestazione anti-gay

Le manifestazioni anti gay sono state organizzate dall’associazione Alliance Vita, che si professa sia apolitica che non confessionale,  e si sono svolte simultaneamente in 75 città di Francia – tra cui Parigi, Lione e Lilla – sotto forma di “flash mob”. L’obiettivo della protesta, secondo gli organizzatori, è quello di difendere i bambini, minati dalla presentazione del progetto di legge sulle nozze e l’adozione per persone dello stesso sesso; legge, tra l’altro, fortemente voluta dal presidente socilista francese Francois Hollande. Il testo verrà presentato in consiglio dei ministri il prossimo 7 novembre. L’associazione Alliance Vita è stata fondata da Christine Boutin nel 1993 nell’ambito del quadro delle leggi bio-etiche. Manifestazioni, spesso, sono state rivolte anche contro la legalizzazione dell’eutanasia.

Oltre 100 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti