Australia, torna la notte dei coralli

La riproduzione di massa della Grande Barriera Corallina australiana.

di fabiana 16 novembre 2017 9:00
barriera , coralli

In Australia la chiamano molto romanticamente “la notte dei coralli” e  lo spettacolo in effetti è incredibile visto che si tratta della riproduzione della barriera corallina: si tratta di un momento molto speciale in cui diverse specie di coralli rilasciano tutte contemporaneamente trilioni di gameti maschili e femminili.

Dalla loro unione avranno origine nuove larve che solo se troveranno le giuste condizioni sui fondali potranno dar vita a una nuova colonia rigenerando la meravigliosa barriera corallina, già patrimonio naturale dell’Unesco.

La magia della notte dei coralli torna anno dopo anno in corrispondenza tra ottobre e dicembre subito dopo il plenilunio. 

Il fenomeno della riproduzione di massa dei coralli della barriera corallina si svolge nell’arco di qualche giorno per durare fino una settimana al massimo. Chiaramente il fatto che l’evento avvenga contemporaneamente in diverse zone, fa sì che le possibilità di fertilizzazione aumentino vorticosamente: miracolo della natura.

La notte dei coralli per altro avviene solo ed esclusivamente di notte  e dopo il plenilunio nel momento in cui si verificano le condizioni favorevoli per la riproduzione. L’acqua deve aver raggiunto una temperatura tale da garantire la maturazione dei gameti dei coralli adulti, ma secondo gli scienziati giocherebbero un ruolo fondamentale anche le maree e la salinità dell’acqua.

Gli scienziati in realtà riescono anche a prevedere l’evento che attira moltissimi pesci, ma la notte dei coralli sembra essere anche molto importante per poter capire il motivo per cui la Barriera, soprattutto nella zona ovest, è afflitta da inarrestabile sbiancamento. A documentare le meraviglie della notte dei coralli, il documentario David Attenborough’s Great Barrier Reef.

0 condivisioni e commenti
Condividi e commenta!

Commenti